il tavolo interistituzionale è occasione unica di confronto

0
38
''Il circo di via Marconi non è stato ancora autorizzato''


1′ di lettura
Ancona 12/06/2019
– La mozione del consigliere Loris Calcina, respinta il 3 giugno a maggioranza dal Consiglio comunale e non solo dal sindaco Stefania Signorini, è stata discussa proprio nel giorno in cui si è riunito per la prima volta il tavolo interistituzionale costituito dalla Regione Marche.

Il tavolo regionale rappresenta un’occasione unica per il territorio che ospita la raffineria Api: per la prima volta il Comune, che attraverso il sindaco Signorini ha richiesto un’ispezione in raffineria, ha la possibilità di dialogare in via diretta anche con il Ministero dell’Ambiente e di confrontarsi con quello della Salute, quest’ultimo concretamente presente con un suo rappresentante, oltre che con tutti gli enti territoriali interessati. Il fine è quello di “garantire un adeguato livello di sicurezza per le persone e l’ambiente e mitigare le criticità” che riguardano la raffineria di Falconara.

Prima di affrontare a colpi d’ariete il Ministero e i suoi organi strumentali (Ispra e struttura dirigenziale) l’amministrazione comunale ritiene di dover intraprendere la strada del dialogo costruttivo e propositivo, che grazie al tavolo istituito dalla Regione Marche si è appena aperto. All’opposizione va ricordato che, proprio secondo il Ministero dell’Ambiente, questa amministrazione comunale è stata la più attiva nel segnalare le criticità relative al sito industriale rispetto alle altre realtà italiane.

Appare pretestuosa la posizione di tutte le forze d’opposizione, comprese quelle che sostengono l’attuale maggioranza in Regione, che prima ancora di attendere l’esito dei lavori del tavolo interistituzionale e comunque prima di conoscere le comunicazioni del sindaco sugli argomenti trattati, chiede di stigmatizzare la condotta degli organi ministeriali, che partecipano al tavolo regionale e con i quali sarà possibile interagire in via diretta.





fonte VivereAncona

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here