i numeri del nuovo anno e c’è una scuola da record

0
1
i numeri del nuovo anno e c'è una scuola da record


Iscrizioni in calo nelle scuole e nei nidi di Ancona, un trend fisiologico dovuto all’abbassamento della natalità che coinvolge tutto il Paese. Sono quindi circa 9 mila gli alunni che, tra scuole e nidi, il prossimo 16 settembre varcheranno la soglia degli istituti anconetani dopo la pausa estiva: 148 meno di quelli registrati lo scorso anno con il numero delle classi che resta invariato a 393. Segno negativo anche sulla rappresentanza di alunni stranieri, che per l’anno alle porte risultano 1.660 (pari al 19,20% della popolazione scolastica in città) contro i 1.687 dello scorso anno. Dati alla mano, la palma dell’istituto più frequentato in generale è il comprensivo “Grazie Tavernelle” con 1.344 studenti ripartiti in 60 classi, mentre l’istituto più multietnico resta il comprensivo “Posatora Piano Archi” con 604 alunni stranieri su 1.101 iscritti (54%). I dati sono stati presentati in Comune dal sindaco Valeria Mancinelli e gli assessori comunali Tiziana Borini, Stefano Foresi, Paolo Manarini ed Emma Capogrossi. Una curiosità riguarda il servizio “Pedibus” della scuola primaria Leonardo Da Vinci: con 47 bambini e 16 genitori iscritti a questo specifico servizio, è la scuola in Italia con più alta rappresentanza di bambini e mamme straniere (95%). 

Il calendario 

Si comincia il 16 settembre (i nidi d’infanzia sono già operativi), la mensa per i 3.940 iscritti a questo servizio inizierà però due giorni dopo in modo da permettere a bambini e ragazzi di rientrare nei ritmi scolastici. I battenti si chiuderanno il 6 giugno per le primarie e secondarie, il 30 giugno per le scuole dell’infanzia. In mezzo ci saranno 26 giorni di vacanza: quelli più vicini il 1 e 2 novembre, rispettivamente un venerdì un sabato al quale dunque si aggiunge la pausa domenicale. Niente ponte dell’8 dicembre: sarà domenica, mentre le vacanze natalizie andranno da martedì 24 dicembre a lunedì 6 gennaio. Poi dritti fino a primavera con le vacanze pasquali previste da giovedì 9 a martedì 14 aprile. Week end lungo il 25 aprile (sabato) e possibilità di un lungo ponte a inizio maggio: il 1 cade di venerdì e c’è chi approfitterà anche della festa patronale il lunedì successivo per godersi qualche giornata fuori porta. Martedì 2 giugno è l’ultimo giorno di pausa infrasettimanale prima della chiusura delle scuole. Riattivato anche il servizio di consulenza educativa curata dalla pedagogista comunale per genitori di bambini da 0 a 3 anni. Riprenderà regolarmente anche la programmazione del Centro Famiglie “L’isola che non c’è” di via Redipuglia. 

Assistenza educativa e scolastica 

L’assistenza educativa scolastica riguarderà complessivamente 194 studenti mentre l’assistenza domiciliare è stata assicurata nel 2018 a 105 studenti. Oltre alle risorse statali per gli insegnanti di sostegno, il Comune di Ancona ha previsto anche quest’anno 1 milione e 400 mila euro per ulteriori attività. «Non si tratta solo di un servizio di assistenza motoria – ha spiegato la Mancinelli- ma di sostegno aggiuntivo con una rete di educatori professionali (circa 70 persone),  questo lo fanno anche altri Comuni, ma non tutti». 

I nuovi presidi 

Niente reggenze, da quest’anno ci sono tutti presidi di ruolo con 5 nuovi volti su 8. Si tratta di Maria Alessandra Bertini (Cittadella-Hack), Stefania Tarini (Posatora Piano Archi), Michela Vincitorio (Pinocchio Montesicuro), Giuseppe Minervini (Quartieri Nuovi) e Lorella Cionchetti (Ancona Nord). I nuovi entrati, freschi vincitori del concorso, affiancheranno dunque i presidi confermati dallo scorso anno: Angelica Baione (Novelli Natalucci), Maria Costanza Petrini (Istituto Scocchera) ed Elisabetta Micciarelli (Grazie Tavernelle). 



fonte AnconaToday

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here