Decreto sisma, dura la Lega che attacca l’esecutivo: «Una supercazzola elettorale»

0
1
Decreto sisma, dura la Lega che attacca l'esecutivo: «Una supercazzola elettorale»

«Il Governo annuncia la svolta della ricostruzione post terremoto ma partorisce precipitosamente un (mini)decreto che è solo una supercàzzola elettorale con un paio di mance fiscali tutte da decifrare e lo scarico di responsabilità sui professionisti a cui viene dato l’ingrato compito di togliere agli USR le castagne dal fuoco della ricostruzione leggera». La Lega non ci sta a vedere i terremotati marchigiani presi in giro e lo dice a chiare note per bocca del responsabile regionale Senatore Paolo Arrigoni. «L’autocertificazione nella ricostruzione privata non è una genialata, ma un boomerang: introdurrà nuovi e ulteriori elementi di incertezza visto che non è chiara la documentazione da impiegare – spiega Arrigoni – Quale professionista, sapendo di rischiare il penale, certificherà la conformità urbanistica ed edilizia di una casa inagibile o distrutta e ne quantificherà il contributo, sapendo di rimetterci in proprio visto che, con i controlli, rischia di incappare nel burocrate pronto a sindacare su tutto?».

A questo si aggiunge la mancanza di ascolto e di rispetto di tutti gli attori della ricostruzione che Arrigoni stigmatizza con forza. «Nella fretta di aggiungere frecce all’arco spuntato del PD umbro, il Governo manca di rispetto a cittadini, amministratori e professionisti coinvolgendo solo in extremis i rappresentanti dei territori e per nulla la rete delle professioni tecniche, costituita da decine di migliaia di ingegneri, architetti, geometri e geologi che da oltre 3 anni si stanno con difficoltà districando con norme e vecchie ordinanze ingarbugliate».



fonte AnconaToday

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here