date pubblicate nei tempi previsti

0
1
spese per minori per 900mila euro, il Comune chiede supporto ai sindacati per ottenere più finanziamenti dalla Regione


1′ di lettura
04/12/2019
– In merito al concorso per l’assunzione di un ispettore ambientale, l’amministrazione comunale risponde alle accuse infondate di tardività delle comunicazioni del sindacalista Andrea Raschia della Cgil.

Le date delle prove, al contrario di quanto sostenuto, sono state pubblicate il 18 novembre sul sito istituzionale del Comune, sia nella homepage, sia nella sezione ‘Amministrazione Trasparente’, come si può facilmente verificare tramite il link https://tinyurl.com/wx4pa87. E’ stato quindi rispettato in pieno il termine di 15 giorni di preavviso ai candidati per la comunicazione del calendario delle prove. Anche lo strumento utilizzato, la pubblicazione sul sito istituzionale del Comune, era previsto dal bando di concorso: i candidati erano consapevoli che non ci sarebbero state altre forme di comunicazione.

L’indicazione delle date è stata ripetuta il 2 dicembre in concomitanza con la pubblicazione dell’ammissione con riserva di tutti coloro che avevano presentato domanda. Da parte del personale comunale non c’è stata alcuna ammissione dell’errore, semplicemente perché di errori non si può parlare. C’è stata però una generica disponibilità ad attendere l’eventuale candidato in ritardo, data la svista del candidato.

“Abbiamo pubblicato le date delle prove del concorso per ispettore ambientale il 18 novembre – dice l’assessore al Personale Marco Giacanella – per due motivi: per garantire una programmazione ai partecipanti con il giusto anticipo e per l’esigenza dell’ente stesso di assumere questa figura entro l’anno. Gli uffici comunali sono stati sempre disponibili e ci dispiace per chi non ha letto con attenzione, ma l’errore non è imputabile all’ente”.





fonte VivereAncona

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here