Giancarli chiede un incontro tra Ministero e Regione Marche

0
4
«La Regione si schieri con i Comuni»


Riclassificazione delle ex SS 257 Apecchiese e ex SS 360 Arceviese come strade di interesse nazionale: ancora nessuna riposta da parte del Ministero delle Infrastrutture. Lo ha fatto sapere l’assessore ai Lavori Pubblici, Anna Casini durante la risposta all’interrogazione presentata dai consiglieri Pd Enzo Giancarli, Gino Traversini, Andrea Biancani congiuntamente al consigliere Piergiorgio Fabbri (M5S).

«Sarà cura di questo Assessorato – ha spiegato Casini- fissare quanto prima un incontro con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti al fine di ottenere un favorevole riscontro alla richiesta contenuta nell’interrogazione». L’assessore Casini ha confermato che attualmente sia la ex SS360 Arceviese che la ex SS 257 Apecchiese sono classificate come strade di interesse regionale e che lo scorso 17 ottobre è stato sottoscritto da Anas e Regione Marche l’addendum integrativo e il rinnovo della Convenzione del 6 ottobre 2016 che ha durata fino al 16 novembre 2022, per la gestione da parte di Anas della rete stradale ricadente nel territorio della Regione Marche nella quale sono ricomprese anche la SS 360 Arceviese e la SS 257 Apecchiese.

In aula Giancarli ha ribadito che le due arterie hanno rilevanza interregionale in quanto collegano le Marche e l’Umbria, attraversano moltissimi comuni dalla Costa all’Appennino e sono infrastrutture strategiche dal punto di vista del territorio e da quello paesaggistico.

«La richiesta congiunta inoltrata al Ministero dei Trasporti di trasferire le due strade tra quelle di interesse nazionale è stata presentata nel novembre 2018 ma non è ancora pervenuta una risposta- spiega il consigliere Giancarli che da tempo segue la vicenda- e proprio per questa ragione ho richiesto un incontro tra Ministero delle Infrastrutture e Regione Marche. La vicepresidente Casini ha condiviso la richiesta e si impegnata ad organizzarlo il prima possibile».



fonte AnconaToday

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here