punto d’oro per le rosanero

0
3
punto d'oro per le rosanero

CREMONA – Sulla strada della continuità, la Lardini conquista a Cremona un punto d’oro, figlio di una prova di carattere e di qualità. La E’più Pomì la spunta al tie-break, dopo che la Lardini era andata avanti 2-1.

L’avvio di gara è nel segno di Bosetti da una parte (suoi 3 dei primi 4 punti della Pomì), dell’ex Bianchini e di Moretto dall’altra (5-5). La Lardini lavora bene a muro (5 punti nel set), due punti di Carcaces provano a lanciare le padrone di casa (8-6), ma con Bianchini e Nicoletti (ace) Filottrano mette la freccia (8-9) e allunga con i block di Mancini e Papafotiou (10-12). Casalmaggiore trova risorse al centro, Bisconti è il solito baluardo difensivo, Partenio e Nicoletti portano la Lardini sul +3 (12-15). La E’più Pomì si rifà sotto con Carcaces (16-17) prima e con il muro di Bosetti poi (18-19), la Lardini difende strenuamente il break, il mani out di Partenio è provvidenziale (18-21) e se Bosetti (6 punti nel set) rimette in scia Casalmaggiore ci pensa Nicoletti (6 punti) a prendersi la scena, sfoderando un gran colpo sull’ultimo metro (21-23), l’attacco del 22-24 e quello in extra rotazione (palla che pizzica la linea laterale, rivista al video-check) che consegna l’1-0 alla Lardini.

L’opposta filottranese è ancora grande protagonista dell’avvio di secondo parziale di una Lardini che però vede la Pomì scattare sul 6-2 (ace Bosetti). Filottrano replica con tutte le sue attaccanti, Nicoletti è efficace anche al servizio e la Lardini si riprende la parità a quota 8. Casalmaggior si rimette a correre con l’ace di Carcaces (11-8) e sfrutta gli errori di una Lardini più fallosa rispetto alla prima frazione (14-9). Coach Schiavo ci vuol parlare su, Partenio riaccende il motore di Filottrano (14-11), ma con Antonijevic al servizio e Popovic a muro la E’più Pomì fa il vuoto (21-11). C’è spazio per l’esordio di Çor, ma non per rientrare nel set che Casalmaggiore si aggiudica per 25-14. La Lardini resetta in fretta e riparte di slancio con Mancini, Moretto e il mani out di Partenio dell’1-6. Popovic a muro e Carcaces ridanno slancio alla E’più Pomì, ma la Lardini mantiene alto il livello del suo servizio e alza decisamente i giri in attacco (54% nel set), Bianchini (due attacchi e un ace), Mancini e Nicoletti spingono Filottrano al massimo vantaggio (8-14). Carcaces dimezza il distacco (13-16), e sono fondamentali i primi tempi di Moretto (4 punti nel e il 60%) e Mancini (5 con il 100%) per tenere a freno il ritorno di Casalmaggiore (16-20). Bisconti e Partenio tengono “vivi” palloni su palloni, Bianchini va a tutta potenza (17-22), Partenio (muro) e Nicoletti riportano avanti la Lardini (19-25). La squadra di Gaspari riparte con l’ex Scuka nello starting six, Bosetti sprinta (3-0), Partenio e Nicoletti tengono in linea (4-3) una Lardini che però vede le padrone di casa allungare sull’8-3 prima e sull’11-5 poi (ace Scuka). Partenio alza il muro (13-10), sul servizio di Stufi Casalmaggiore prende il volo (19-10), anche perché Filottrano fatica a mettere il pallone a terra. In campo nella Lardini Çor e Angelina, la E’più Pomì gestisce l’ampio vantaggio e si va al tie-break. Che per la Lardini inizia bene sul servizio di Papafotiou (ace dello 0-2), Nicoletti e Bianchini tengono il break (5-7), ma al cambio campo va avanti Casalmaggiore, che spinge in attacco con Carcaces (9-7). Partenio e Nicoletti impattano (9-9), l’opposta riporta avanti la Lardini (10-11), ma il rush finale lo firma Bosetti (premio di mvp) con Popovic che sigilla il 3-2 di Casalmaggiore.



fonte AnconaToday

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here