Passeggia lungo la ciclabile e il suo cane viene azzannato da due spinoni senza guinzaglio

0
3
Passeggia lungo la ciclabile e il suo cane viene azzannato da due spinoni senza guinzaglio


OSIMO  – Una passeggiata all’aria aperta nel cuore verde della Valmusone si trasforma in un incubo per colpa di due cani incrociati lungo il sentiero del fiume sciolti e incustoditi. Una signora osimana sui 60 anni, M.M. le sue iniziali, era a passeggio alla pista ciclabile Girardengo vicino al ponte sul Fiumicello con il suo cagnolino di piccola taglia quando, venerdì pomeriggio, è stata aggredita da due cani di razza presumibilmente spinone. 

LEGGI ANCHE:

Ragazzo di 12 anni abbandona il suo pitbull al canile: «Lo do a voi così mio padre non lo picchierà più»

I due, di taglia media, hanno in realtà preso di mira solo il suo cagnolino che era regolarmente tenuto al guinzaglio. In pochi istanti i due spinoni lo hanno preso a morsi ferendolo in maniera grave. «Fortunatamente un ragazzo ci ha soccorso, mi ha aiutato ad allontanarli e sono andata subito dal veterinario dove hanno operato il mio cane», ha raccontato la signora sul gruppo Facebook “Amici della pista ciclabile di Campocavallo”. Il cane fortunatamente è fuori pericolo, gli sono stati applicati diversi punti di sutura ma nel giro di qualche settimana potrà tornare a passeggio e superare il trauma, lo stesso che ha vissuto la sua padrona che sui social ha chiesto aiuto a chi frequenta la pista ciclopedonale Girardengo per risalire ai proprietari dei due cani autori dell’aggressione. 
A quanto pare, da una prima ricostruzione, i due spinoni, razza solitamente non aggressiva, non erano tenuti sciolti da una persona a passeggio lungo la pista ciclabile ma erano in realtà fuggiti dalla loro abitazione.

La signora che ha vissuto quegli attimi di panico nel vedere il suo cane aggredito ha contattato poi il portavoce del comitato “Amici della pista ciclabile”, Palmiro Possanzini, per sapere se già altre volte i due spinoni erano stati visti nei paraggi: «Non è la prima volta -ha raccontato poi ieri Possanzini- che vengono visti cani sciolti lungo la pista ciclabile, di recente ne era stato segnalato uno ma bianco e nero, non uguale a quelli che hanno aggredito la signora l’altro giorno. Questa è una battaglia che portiamo avanti da tempo, sollecitare tutti a tenere i cani al guinzaglio, più volte si sono create situazioni di disagio e per questo ho richiamato l’assessore alla sicurezza Federica Gatto che ci ha garantito nuovi sopralluoghi dei vigili urbani, che però dovrebbero venire in borghese per riuscire a trovare persone che lasciano sciolti i cani in luoghi pubblici e quindi multarle». 

Intanto la signora che ha visto azzannato il suo cane ha già sporto denuncia alle forze dell’ordine per risalire al proprietario dei due spinoni. L’episodio ha acceso un forte dibattito sui social con decine di messaggi di solidarietà e nello stesso tempo di protesta per i cani sciolti. Tra i vari commenti c’è chi ha rivelato di averli già visti sciolti verso Passatempo e chi di aver cambiato luogo per fare footing a causa dei cani incustoditi lungo la pista ciclabile, considerata in sostanza pericolosa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA





fonte Corriere Adriatico

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here