Dalle Marche per visitare i congiunti in Umbria e Toscana, ok di Ceriscioli: mancano gli altri presidenti

0
1
Dalle Marche per visitare i congiunti in Umbria e Toscana, ok di Ceriscioli: mancano gli altri presidenti

I dati sono positivi: ieri nelle Marche una manciata di positivi e 1 solo decesso. Allo stesso tempo è sempre più forte l’esigenza di incontrare i propri cari da parte di chi magari abita a pochi chilometri, ma non può spostarsi dal proprio fidanzato, gentore e figlio perché separati dal confine regionale. E allora dopo la firma tra Marche da una parte e Emilia Romagna e Abruzzo dall’altra, adesso il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli ha mosso il primo passo per consentire lo spostamento tra comuni e province confinanti con l’Umbria (Pesaro, Ancona e Macerata) e Toscana (Pesaro-Urbino).


Il tuo browser non può riprodurre il video.


Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Disattiva audioDisattiva audioDisattiva audioAttiva audio



Spot

Attiva schermo interoDisattiva schermo intero

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante...

Forse potrebbe interessarti...


Devi attivare javascript per riprodurre il video.


«Abbiamo già comunicato formalmente, giorni fa, di essere pronti a firmare le comunicazioni ai prefetti necessarie per rendere operative le ordinanze – ha detto Luca Ceriscioli – Ho già apposto la mia firma, quindi non appena la presidente Tesei della Regione Umbria e il presidente Rossi della Regione Toscana avranno firmato, sarà possibile per i cittadini marchigiani far visita o ricevere la visita dei congiunti residenti nei comuni confinanti delle due regioni».



fonte AnconaToday

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here