Ipotesi di una discarica territoriale, a Matelica scattano subito il no e la mobilitazione

0
1
Ipotesi di una discarica territoriale, a Matelica scattano subito il no e la mobilitazione

MATELICA – Una discarica nel territorio comunale: la sola ipotesi fa scattare il no secco  e la mobilitazione a Matelica. A dirlo è stato il primo cittadino, Massimo Baldini,  che nel corso dell’ultimo consiglio comunale ha reso noto che lo scorso 22 maggio si è tenuta una videoconferenza con l’Assemblea territoriale d’ambito di Macerata, per l’approvazione dei criteri per individuare un’area per la realizzazione di una discarica di ambito territoriale.
Tra i possibili comuni scelti come aree idonee per la costruzione di tale impianto anche Matelica. Ma 
 ministrazione comunale, davanti a tale possibilità, ha subito alzato un muro ed ha espresso il suo parere nettamente contrario. «Noi – dichiara Massimo Baldini – abbiamo subito espresso la nostra assoluta contrarietà a questo tipo di intervento». 
Fra tutte le valutazioni effettuate sono stati presi in esame in tutta la provincia 84 siti di cui sei nel territorio di Matelica. «Dalle piantine che abbiamo visto – commenta ancora Baldini – ci siamo accorti che ci sono delle criticità nei punti che hanno scelto e che verranno fuori sicuramente delle incongruenze. Anche il consiglio comunale nei mesi scorsi si era espresso in modo unanime contro la realizzazione di una discarica nel territorio comunale. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA





fonte Corriere Adriatico

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here