Parco come pattumiera, il sindaco aiuta a fare pulizia: movida sotto sorveglianza

0
1
Parco come pattumiera, il sindaco aiuta a fare pulizia: movida sotto sorveglianza


FABRIANO –  Potenziati i controlli in vista del lungo ponte del 2 giugno. Le forze dell’ordine sono impegnate in una serie di controlli in tutto il territorio per prevenire reati predatori e assembramenti. Il sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli, si appella alla cittadinanza affinché tutti «usino il buon senso e rispettino le regole». Non solo posti di blocco, in questi giorni, ma controlli con personale in divisa e in borghese anche nelle vie del divertimento, in centro e nei parchi. Qui sono impegnati anche i volontari della Protezione Civile. 

LEGGI ANCHE:

Movida e assembramenti: il sindaco vieta le spiagge libere di notte

«Anche nei locali bisogna mantenere la distanza minima di sicurezza di un metro – dice il primo cittadino. – I gestori, in questi giorni, mi hanno evidenziato questa difficoltà nel far rispettare sempre la distanza». A spaventare sono anche le condizioni in cui sono stati trovati i giardini pubblici. «Al parco Unità d’Italia – riferisce Santarelli – ho trovato tante bottiglie di alcolici». Addirittura due, di birra, erano ancora chiuse. Lo stesso sindaco si è messo a pulire con gli addetti. 

Intanto diversi bar e ristoranti si stanno attrezzando occupando spazi pubblici in prossimità della loro attività commerciale. «Potrebbe essere un’esperienza da ripetere anche in futuro per consentire a fabrianesi e turisti di godere di spazi e scorci meravigliosi anche mentre si sorseggia un caffè», conclude il sindaco. A Sassoferrato, intanto, da ieri e per i prossimi fine settimane, Piazza Bartolo diventa isola pedonale, dalle ore 19 alle 24. «Questa scelta – dice il sindaco, Maurizio Greci – è per venire incontro alle richieste dei titolari dei locali che hanno fatto ed intenderanno fare richiesta di occupazione suolo pubblico per garantire maggiori spazi alla propria clientela. E’ una sperimentazione interessante – conclude – nell’ottica di un ripensamento della viabilità cittadina e della vivibilità della zona». Traffico consentito, invece, lungo Corso Rosselli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA





fonte Corriere Adriatico

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here