Non aveva prenotato il posto: multato un turista a Portonovo

0
1
Non aveva prenotato il posto: multato un turista a Portonovo


Controlli della Polizia Locale in spiaggia a Portonovo e Mezzavalle

 

«Prevenzione, non repressione». Con questa intenzione,  a partire dalle 8, dopo un periodo di rodaggio delle prescrizioni anti-Covid, sono iniziati i controlli da parte della polizia locale a Mezzavalle e Portonovo. La prima, e unica sanzione della giornata, è scattata nei confronti di un turista italiano sorpreso in spiaggia senza aver effettuato la prenotazione. Per lui, 400 euro di multa (il minimo, potendo arrivare fino a mille ndr.) che, se pagata entro 5 giorni, si riduce a 280. Indubbiamente ‘salata’, ma necessaria affinché i furbetti non continuino a fare come vogliono. I cartelli che indicano la necessità di prenotare sono ovunque e noti a tutti dunque: non esistono scuse. In questi giorni, gli stessi bagnanti che avevano effettuato correttamente l’accesso alle spiagge, avevano notato come vi fossero però anche moltissimi ‘abusivi’. Quello di stamattina è «stato un servizio mirato – ha detto la comandante Liliana Rovaldi – effettuato con due pattuglie dedicate alla spiaggia e i controlli sono stati proficui. Escluso il turista, tutti gli altri avevano correttamente prenotato. Abbiamo inoltre notato che, alla vista della divisa, pochi gruppi di ragazzini che occupavano la spiaggia, probabilmente senza aver prenotato, si sono allontanati autonomamente». Gli agenti della polizia locale non sono infatti di certo passati inosservati e hanno riscontrato anche un plauso non solo in spiaggia ma anche sui social quando, le prime foto scattate dai bagnanti, sono comparse sui vari gruppi Facebook. Centinaia e centinaia i controlli effettuati, soprattutto a Portonovo che si rivela uno dei lidi più amati, registrando una fortissima affluenza. La polizia ha anche controllato i diversi accessi all’arenile e ha effettuato verifiche sulla spiaggia per accertare l’utilizzo appunto dell’app iBeach necessaria alla prenotazione del posto libero. Lo steward presente in zona ha collaborato con turisti e bagnanti spiegando il funzionamento della app iBeach, svolgendo anche un’opera di sensibilizzazione riguardo alla presenza sulla spiaggia e le modalità di fruizione della stessa. I controlli hanno avuto anche la funzione di lanciare il messaggio che la polizia locale «è presente e sta controllando dunque, chi viene sia in regola. La regola c’è – aggiunge la comandante – e bisogna rispettarla».
Per rendere ancora più proficuo l’intervento, il cambio turno è stato effettuato direttamente sul posto.
(al. big.)

Controlli della Polizia Locale in spiaggia a Portonovo e Mezzavalle

 

Controlli della Polizia Locale in spiaggia a Portonovo e Mezzavalle



Fonte CronacheAncona.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here