Un caso di variante brasiliana a Cerreto d’Esi. Il sindaco implora: ora massima allerta

0
10
Un caso di variante brasiliana a Cerreto d'Esi. Il sindaco implora: ora massima allerta


CERRETO D’ESI  – Un caso di variante brasiliana è stato accertato a Cerreto d’Esi. La notizia è stata comunicata ieri, a pochi giorni dall’annuncio di un caso di variante inglese a Genga. La situazione Covid-19 è monitorata dall’Asur e dall’Amministrazione comunale. Spiega il sindaco, David Grillini: «Purtroppo è stato individuato un caso di variante brasiliana e risultano contagiati coloro che sono stati a contatto con questo primo caso».


LEGGI ANCHE:

Coronavirus, altri 7 morti in un giorno nelle Marche: il più giovane aveva 62 anni/ Il contagio nelle regioni

 

Nonostante i casi molto contenuti a Cerreto d’Esi nelle ultime settimane rispetto alle altre città dell’Ambito 10 – a ieri 11 positivi, 14 in isolamento – cambia lo scenario tanto che il sindaco ha convocato per ieri pomeriggio una riunione in video conferenza con forze dell’ordine, polizia locale e protezione civile per pianificare e coordinare gli interventi necessari per rafforzare i controlli anti assembramento. Hanno preso parte anche i responsabili della scuola, della residenza protetta e della parrocchia, le realtà più sensibili. Al momento non è prevista la chiusura delle scuole della città. «Siccome questa variante si caratterizza per un’elevata contagiosità è assolutamente necessario alzare in maniera significativa la soglia di attenzione» dichiara Grillini che si appella alla popolazione.

«Ognuno di noi – dice – continui a rispettare le misure anti-contagio, rafforzando il livello di attenzione. I comportamenti chiave sono sempre gli stessi: distanziamento fisico, mascherina, evitare luoghi affollati, lavare le mani. Ognuno di noi può essere l’anello mancante che impedisce al Covid-19 di diffondersi». I prossimi giorni serviranno per capire l’evolversi della situazione. «E’ tutto sotto controllo – conclude Grillini – e i contagi sono al momento contenuti. Sembra tutto circoscritto, tuttavia saranno i prossimi giorni, specie quelli iniziali della settimana entrante, che ci diranno se si tratta di un focolaio o di casi isolati. Per ora non possiamo parlare di un’impennata dei contagi».

Situazione stabile negli altri Comuni della zona. A Fabriano sono 162 gli attualmente positivi (-20 rispetto a sabato scorso), con 460 in isolamento. A Genga 22 attualmente positivi (+ 5 rispetto a una settimana fa) e 63 in quarantena. A Serra San Quirico 10 attualmente positivi (-7 rispetto a sabato scorso) e 24 in isolamento.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA





fonte Corriere Adriatico

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here