Assembramenti, violazioni del coprifuoco e guida in stato di ebbrezza: raffica di multe

0
7
Assembramenti, violazioni del coprifuoco e guida in stato di ebbrezza: raffica di multe


2′ di lettura
Ancona 22/02/2021
– Controlli serrati delle forze dell’ordine nel fine settimana nel territorio di Ancona e provincia per verificare il rispetto della normativa per il contenimento del coronavirus

Numerosi i controlli e gli interventi effettuati da polizia e carabinieri. Sabato notte attorno all’una una volante della questura è intervenuta in corso Carlo Alberto per la segnalazione di un gran vociare proveniente da un ristorante. All’interno gli agenti hanno trovato tre cittadini peruviani che hanno dichiarato di lavorare nel locale. Dai controlli però non è emersa alcuna documentazione che comprovasse ciò che affermavano, inoltre erano tutti residenti a Roma. Pertanto sono stati sanzionati per non aver rispettato le norme previste dal DPCM. Sul locale verranno svolti ulteriori accertamenti da parte della Divisione Amministrativa della Questura.

Domenica pomeriggio, sempre in corso Carlo Alberto, i poliziotti hanno notato un assembramento di persone davanti ad un locale. All’atto del controllo, un 23enne extracomunitario si è frapposto tra il gruppo e gli agenti iniziando a insultare e spintonare i poliziotti. Il giovane ha poi tentato di fuggire: è stato arrestato e portato in questura per resistenza, oltraggio e lesioni. Per tutte le altre sei persone sono scattate le multe per il mancato rispetto delle norme anti covid.

Sempre durante i controlli del fine settimana i carabinieri hanno denunciato per guida in stato d’ebbrezza un 25enne, controllato alla guida della sua auto con un tasso alcolemico oltre 3 volte il limite consentito. Per lui è scattato anche il ritiro della patente.

Inoltre i militari hanno sorpreso due ubriachi in giro dopo le 22. Si sono giustificati dicendo di non avere il Covid-19 e che non sapevano di non poter uscire a quell’ora, ma ciò non è servito ad evitargli le sanzioni per ubriachezza molesta e violazione del coprifuoco.



fonte VivereAncona

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here