Il capogruppo di Fratelli d’Italia sulle famiglie: «La madre deve accudire, il padre dare le regole»

0
9
Il capogruppo di Fratelli d'Italia sulle famiglie: «La madre deve accudire, il padre dare le regole»

«I genitori di una famiglia naturale hanno compiti espliciti: il padre deve dare le regole, la madre accudire. Senza una di queste due figure i bambini rischiano di zoppicare andando avanti nella vita. Queste cose si studiano in psicoanalisi». E’ questa la frase del capogruppo di Fratelli d’Italia Carlo Ciccioli che ha scatenato un vero e proprio polverone. 

Ciccioli è intervenuto in consiglio regionale durante la presentazione della proposta di legge sulla famiglia. Era stato lo stesso Ciccioli, alcune settimane fa, ad essere finito nell’occhio del ciclone a seguito di alcune sue frasi riguardo la natalità, tirando in ballo contro l’aborto una presunta “sostituzione etnica”. Il capogruppo di Fratelli d’Italia ha quindi ribadito le sue posizioni sul concetto di famiglia: «Non può esistere alternativa al nucleo familiare “naturale”, composto da un padre e da una madre ed i figli hanno diritto ad avere una famiglia così. Ne vale del concetto di educazione, al padre sono demandate le regole mentre alla madre l’accudimento. Non ci sono alternative». Affermazioni che sembrerebbero non essere state gradite  dai vertici di Fratelli d’Italia. Sulla questione è arrivata puntuale la risposta del Partito democratico, direttamente dalla voce della deputata Alessia Morani: «Nelle Marche sta succedendo qualcosa di grave da un punto di vista politico e culturale. La destra che si è affermata nelle ultime elezioni regionali sta portando avanti scelte che evocano il ventennio fascista. L’ultima iniziativa del capogruppo di Fratelli d’Italia Ciccioli (dopo le affermazioni aberranti su aborto e sostituzione etnica) riguarda la presentazione di una legge per la famiglia che stabilisce che ‘il padre deve dare le regole e la madre deve accudire’. Siamo di fronte – sottolinea Morani – ad una proposta palesemente incostituzionale che rivela una concezione della donna e delle famiglie medievale. Credo che serva una mobilitazione della comunità marchigiana di fronte a questa maggioranza regionale che vuole riportarci indietro di 100 anni. Non possiamo più tollerare questa deriva culturale e politica»

Oltre a Ciccioli ha parlato anche Marco Ausili, consigliere comunale Fdi: «La famiglia deve tornare al centro del dibattito e dell’attenzione del governo regionale. Vogliamo ottenere alcuni obiettivi tra cui attivare sostegni alle famiglie attraverso contributi a quelle più fragili, per la natalità e sostegni alla genitorialità. Vogliamo invertire la tendenza e ci saranno anche sgravi nei confronti delle famiglie, penso alle reti degli asili nido».



fonte AnconaToday

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here