Mondolfo, dopo quasi 5 mesi dalla caduta dal tetto è tornato a casa Armando Ciaschini

0
8
L


L’ospedale regionale di Torrette, ad Ancona

MONDOLFO – Prima la caduta mentre riparava il tetto, poi un mese in terapia intensiva a cui erano seguiti molti più giorni all’ospedale all’insegna dei dolori e della riabilitazione.

Ora però il peggio per Armando Ciaschini sembra orami alle spalle. Il 64enne, nella giornata del 20 febbraio, ha potuto finalmente fare ritorno a casa. Il suo calvario era iniziato lo scorso 29 settembre quando l’uomo era caduto da una scala mentre stava riparando il tetto della sua abitazione, situata in via Respighi a Mondolfo.

Un volo di circa sei metri
a causa di cui Armando aveva riportato svariate fratture: spalla, bacino e gamba. Grazie alle amorevoli cure del personale sanitario, ma anche alla tempra ed alla sua forza di volontà, l’uomo è riuscito a risalire la china. Un ruolo prezioso è stato svolto anche dai tanti amici e familiari che non hanno mai smesso di sostenere il 64enne in questi mesi, seguendo passo dopo passo, il suo percorso riabilitativo.

Ciaschini è molto conosciuto in città per il suo impegno politico – è stato candidato alle elezioni amministrative del 2016 nello schieramento del M5S – e per le sue doti attoriali: è uno dei membri più apprezzati della locale Compagnia Teatrale Il Crogiuolo.





fonte Centropagina

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here