Calcio, ripartenza Eccellenza: la Lnd invia un sollecito alla Figc sulla mancata richiesta al Coni

0
5
Eccellenza, da Roma prevale la linea della ripartenza. Adesso spazio ai format


ANCONA – Si arricchisce di un nuovo capitolo la vicenda legata al mancato invio da parte della Figc al Coni della richiesta legata alla “rilevanza nazionale” da attribuire al campionato di Eccellenza così da permettergli immediatamente di riprendere i propri allenamenti. Senza la richiesta è stato impossibile per il Coni deliberare in merito nella Giunta e nel Consiglio di ieri che si sono tenuti al Foro Italico.

La Lega nazionale dilettanti, che aveva dato il parere positivo alla ripresa dell’Eccellenza in data 5 febbraio, ha diramato quest’oggi un comunicato dove si rivolge senza mezzi termini alla Federazione: «La Lega Nazionale Dilettanti, in merito agli attesi indirizzi per la ripresa dell’Eccellenza e degli altri campionati regionali di vertice, compresi quelli di calcio femminile e di calcio a 5 (maschile e femminile), ha presentato al riguardo un’apposita comunicazione alla FIGC, nel pieno rispetto di tutti gli adempimenti di carattere formale e istituzionale. Detta comunicazione, inviata lo scorso 8 febbraio, oltre a formulare alla FIGC le istanze relative alla prosecuzione della stagione sportiva 2020-2021 per tutti i campionati regionali con un diretto collegamento alle competizioni nazionali organizzate dalla stessa Lega Dilettanti, contiene una dettagliata relazione sugli esiti del Consiglio Direttivo della LND tenutosi il 5 febbraio 2021».

Nello specifico, facendo riferimento anche al mercato: «Le suindicate istanze, come è noto, sono riferite in primo luogo al riconoscimento, per le già citate categorie, del “preminente interesse nazionale” (che spetta al Coni per il tramite della Figc) e di conseguenza anche alla richiesta di un’ulteriore proroga dei termini dei tesseramenti e dei trasferimenti dei calciatori e delle calciatrici fino al 31 marzo 2021, scadenza fissata ad oggi al prossimo 26 febbraio».

E infine il sollecito, diretto, all’indirizzo della Figc derivante dalla giornata di ieri: «La Lega Nazionale Dilettanti, non avendo ricevuto alcun riscontro, nella giornata del 23 febbraio, ha quindi provveduto ad inoltrare alla Figc una nuova comunicazione, al fine di sollecitare la stessa nel fornire le proprie indicazioni al riguardo, sia per quanto attiene l’avvio dell’iter da parte della Figc presso il Coni, sia in ordine alla valutazione, da parte della stessa Federazione, sulle determinazioni assunte in modo unanime dal Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti in merito alla ripresa della stagione sportiva 2020-2021».





fonte Centropagina

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here