Ancona, il Centro Tennis Pietralacroce è pronto a rifarsi il look

0
6
Ancona, il Centro Tennis Pietralacroce è pronto a rifarsi il look


Un’immagine del Centro Tennis Pietralacroce che sarà oggetto di restyling

ANCONA- Il Centro Tennis di Pietralacroce, una delle storiche istituzioni sportive della città di Ancona, è pronto a rifarsi il look. Dopo un primo intervento di mesi fa ad opera del Comune di Ancona con la collaborazione della Regione Marche, nelle prossime settimane si assisterà alla presentazione ufficiale del progetto che prevede un investimento di circa 500mila euro inserito all’interno del piano triennale per le opere pubbliche del 2021. L’aggiudicatario sarà il vincitore del bando (in programma per aprile) che comprenderà oltre alla gestione dei campi da tennis anche quella del ristorante.

In quello che un tempo fu teatro della Confederations Cup, ospitando le sorelle Serena e Venus Williams nel ’97 ma anche i campionissimi italiani della Coppa Davis, servirà circa un anno di lavoro ma poi il nuovo centro sportivo sarà considerato un autentico gioiellino. Dal 2019 il Centro è affidato alla cura del Tennis Club Ancona di Paolo Mazzarini che ha già provveduto a degli interventi significativi attivando cinque campi in terra rossa e due in sintetico, quattro dei quali coperti.

«Sicuramente le azioni che si stanno facendo sono mirate a rilanciare la struttura ed il circolo come luogo di aggregazione per tutti i cittadini di Ancona- spiega Mazzarini -. Anche dal punto di vista sportivo ci stiamo adoperando per riportare il tennis ad alto livello in città tramite tornei di carattere nazionale (come i campionati italiani femminili di seconda categoria organizzati lo scorso mese di settembre) e tramite la partecipazione della nostra squadra ai campionati nazionali per tornare in poco tempo a categorie importanti (almeno la serie B che manca da alcuni decenni nella nostra città…)».

E ancora: «Nel 2019 è nato il Tennis Club Ancona con la chiara volontà di riportare il circolo a livelli accettabili e sono stati fatti investimenti importanti nonostante la breve durata della concessione. Nel 2020, nonostante la chiusura di 3 mesi per la pandemia, si è fatto un ulteriore sforzo economico grazie al quale il circolo è stato abbellito dal punto di vista estetico e reso ancora più funzionale nei servizi. Tutto ciò ha permesso di trascorrere un’estate veramente proficua e molti frequentatori hanno notato i miglioramenti che sono culminati con l’organizzazione dei Campionati italiani femminili di seconda categoria organizzati nel mese di settembre».

Sul bando, in conclusione: «Obiettivo principale ora è quello di aggiudicarci il bando che permetterà una gestione pluriennale. La sicurezza di gestire il circolo (con annesso ristorante) per un lungo periodo giustificherà altri importanti investimenti  (copertura di tutti i campi, realizzazione di strutture fisse coperte, realizzazione di 2 campi da Padel, rifacimento degli impianti idrici ed elettrici) che permetteranno di tornare ed anzi superare i fasti  di un tempo».





fonte Centropagina

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here