16 morti in un giorno, più di metà dell’Anconetano. Calano i ricoverati/ Il contagio nelle regioni

0
3
16 morti in un giorno, più di metà dell'Anconetano. Calano i ricoverati/ Il contagio nelle regioni


ANCONA – Epidemia di coronavirus, sono stati 16 i morti segnalati oggi, venerdì 26 febbraio, nelle Marche, che da lunedì prossimo torneranno in zona arancione Covid. Si tratta di 7donne e 9 uomini, tutti già affetti da altre malattie. Nove erano dell’Anconetano. La vittima più giovane è stata un 59enne di Mogliano (Mc), quella più anziana un 95enne di Cerreto d’Esi (An).
Dall’inizio dell’epidemia sono state 2.240 le vittime del coronavirus nelle Marche, 1.267 uomini e 973 donne con un’età media di 82 anni: il 96,1% dei deceduti era afflitto anche da altre malattie. La provincia di Pesaro e Urbino è quella con più decessi (845), seguita da Ancona (600), Macerata (379), Fermo (219)  e Ascoli (178). Sono 19 le vittime provenienti da fuori regione.

 

 

IL CONTAGIO NELLE REGIONI

 

 

TORNANO A CALARE I RICOVERATI

Tornano a calare i ricoveri per Covid-19 nelle Marche: oggi i pazienti sono passati da 643 a 642 (-1). Salgono i degenti in Semintensiva, 159 (+1), mentre scendono a 81 (-3)i ricoveri in Terapia intensiva; nei reparti non intensivi sono 402 (+1). Continuano a crescere anche i numeri dei positivi in isolamento domiciliare (9.102, +135) e delle quarantene per contatto con contagiati (17.872, +371).

Ultimo aggiornamento: 18:00


© RIPRODUZIONE RISERVATA





fonte Corriere Adriatico

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here