Giulio Lucidi confermato alla guida dell’U.S. Acli Marche

0
7
Giulio Lucidi confermato alla guida dell’U.S. Acli Marche


Giulio Lucidi

L’ascolano Giulio Lucidi, 51 anni, è stato confermato presidente dell’Unione Sportiva Acli Marche. Già vice presidente di Coni Marche, coordinatore degli enti di promozione sportiva della regione, stella d’argento Coni al merito sportivo e Spiga d’oro U.S. Acli, Lucidi resta alla guida dell’U.S. Acli per i prossimi quattro anni.

Il rinnovo del direttivo regionale è avvenuto al termine del 15° congresso regionale dell’ente di promozione sportiva che, per l’occasione (online sulla piattaforma Meet), è stato presieduto da Pietro Demetri in rappresentanza della presidenza nazionale. Hanno partecipato 35 delegati sui 38 che avevano diritto al voto.

Il Consiglio regionale è poi composto da Stefania Azzi, Paolo Borgoforte Gradassi, Sandro Cicchi, Jurgen Sula, Danilo Tombesi, Sandro Tortella e Marco Zagaglia. Il collegio dei probiviri, invece, da Ulisse Gentilozzi, Attilio Priori e Silvano Zagaglia. Giudice unico regionale è stato eletto Dante Guglielmi.

All’assemblea congressuale hanno partecipato anche l’assessore regionale allo sport Giorgia Latini, il consigliere segretario dell’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale delle Marche Luca Serfilippi, il presidente regionale del Coni Fabio Luna; Massimo De Girolamo (U.S.Acli nazionale); Luigi Biagetti, Maurizio Tomassini e Dario Ragni (presidente, vice presidente e membro di presidenza di Acli Marche).

Poi rappresentanti di altri enti del terzo settore come Massimiliano Bianchini (Arci), Simone Bucchi (Csv), Armando Stopponi (Uisp), Tarcisio Antognozzi (Csi). E anche rappresentanti di alcune Amministrazioni comunali come Massimiliano Brugni (assessore ai servizi sociali di Ascoli), Patrizia Petracci (presidente commissione consiliare cultura di Ascoli), David Buschittari (vice sindaco di Treia).

L’Unione Sportiva Acli, che nelle Marche opera dal 1963, in regione conta circa 12.000 iscritti.

L’assemblea congressuale online

<



Fonte CronacheAncona.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here