quattro indagati, tre sono marchigiani

0
8
quattro indagati, tre sono marchigiani

L’AQUILA – Sono marchigiane tre delle quattro persone indagate nell’inchiesta della Procura della repubblica dell’Aquila sul crollo avvenuto sabato scorso in un edificio a San Pio delle Camere (L’Aquila), dove era in corso un intervento di ricostruzione post sisma, con la morte di due operai di 41 e 61 anni.

Si tratta del proprietario dell’impresa Habita, Marcello Aloisio, 51 anni, dell’Aquila; del presidente del Consorzio di
ricostruzione dell’aggregato di case, Giuseppe Silvestri, 81 anni, della provincia di Ascoli Piceno; del responsabile della sicurezza, Andrea Amico, 49 anni di Jesi  e del direttore dei lavori, Alessandro Barocci, 43 anni di San
Benedetto del Tronto. Intanto, il pm Simonetta Ciccarelli domani affiderà l’incarico per le autopsie sui corpi di Cristian Susanu e Dzevdet Uzeiri all’anatomopatologo Giuseppe Calvisi: gli esami dovrebbero essere effettuati nel pomeriggio. Poi le salme saranno riconsegnate alle famiglie.

Sabato scorso i due stavano lavorando al terzo piano di un fabbricato danneggiato dal sisma del 2009 quando c’è stato il crollo di solai e muri. Altri tre operai che erano al piano terra si sono salvati.

Ultimo aggiornamento: 22:18


© RIPRODUZIONE RISERVATA





fonte Corriere Adriatico

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here