Tentano di rubare un’auto ma vanno a sbattere: denunciato uno dei ladri maldestri

0
6
Tentano di rubare un'auto ma vanno a sbattere: denunciato uno dei ladri maldestri



Colpo goffo in via Astagno. Approfittando della distrazione del proprietario una banda di tre ladruncoli ha tentato di rubare un’auto in sosta ieri sera. A finire nei guai, però, è stato solo uno del gruppo, un ragazzo di 23 anni domiciliato nella zona degli Arci, originario del Senegal. Per lui è scattata la denuncia dei carabinieri della Stazione di Ancona centro per tentato furto e ora si trova in stato di libertà. Gli altri due, invece, sono riusciti a scappare. 

Erano da poco passate le 23,30 quando un residente della zona, 40enne di origine tunisina, stava caricando il bagagliaio della sua macchina (una 147) con le valigie poiché il giorno seguente sarebbe dovuto partire per rientrare nel suo paese di residenza. Aveva tutte le autorizzazioni del caso e poteva spostarsi per motivi di necessità. Vista l’ora tarda e le strade deserte, l’uomo non ha pensato a togliere le chiavi dal blocchetto di accensione della sua auto ed è risalito in casa qualche minuto per recuperare gli ultimi pacchi. Mentre era nell’appartamento, però, ha sentito dei rumori provenire dalla strada. Si è affacciato alla finestra e ha visto tre persone che armeggiavano intorno alla sua macchina. Uno al posto del guidatore e un altro sul posto passeggero. Nel tentativo di scappare con il mezzo rubato hanno centrato le macchine parcheggiate di fronte a loro e poi, nel goffo tentativo di fuggire in retromarcia, hanno urtato i muri parecchio stretti della via provocando parecchi danni alla carrozzeria. Nel frattempo il 40enne ha subito avvertito i carabinieri e due pattuglie che si trovavano già in zona per fare dei controlli di routine sono accorse sul posto. Il giovane 23enne, incensurato, è stato bloccato e denunciato mentre il responsabile del furto che era alla guida e la persona sul posto passeggero sono risuciti a scappare prima dell’intervento dei militari. 



fonte AnconaToday

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here