la mamma si commuove, il sindaco la ringrazia

0
4
la mamma si commuove, il sindaco la ringrazia

ANCONA – Storia di separazione come chissà quante, purtroppo, in pandemia, ma anche di un gesto di affetto e di una fotografia che aprono uno squarcio di luce nel buio Covid.

 

 

Un bimbo di 7 mesi, malato in ospedale e costretto ad essere separato dalla madre, il cuore di una infermiera che lo calma e lo coccola, la mamma che si commuove di fronte ad una foto che diventa virale, il sindaco che ringrazia pubblicamente la sanitaria premurosa: la storia che più bella germoglia in piena zona rossa, nelle Marche, sulla direttrice Ancona-Castelbellino. L’infermiera e il bambino di 7 mesi contagiato dal Covid, una foto che ha commosso l’Italia. Lo scatto che ha fatto ormai il giro del web viene da Ancona, dall’ospedale Salesi dove lo scorso 3 marzo iun bambino, di appena 7 mesi, era ricoverato per un delicato intervento per via di un problema all’intestino: sia lui che la sua mamma erano risultati positivi al Covid.


 

Si parte dall’ospedale pediatrico Salesi, ad Ancona, dove il piccolo era ricoverato per un delicato intervento all’intestino, all’ingresso la mamma, Roberta, e il piccolo risultano positivi al al tampone. ha raccontato di aver portato il figlioletto al Salesi: intorno alle 20 le è stato comunicato che il tampone fatto prima di entrare in ospedale era positivo per entrambi. Il piccolo è ricoverato in terapia intensiva, la mamma è stata mandata a casa in quarantena. Ma un’infermiera gli ha fatto compagnia, bardata con la tuta protettiva necessaria per proteggersi dal virus, ha giocato con il bimbo riuscendo a tenerlo tranquillo. Ha giocato con il bimbo accarezzandolo e tranquillizzandolo. E la foto diventa imm ediatamente un classico . «Quella foto è stupenda – ha detto la mamma – un simbolo dell’abbraccio protettivo al mio bambino. Un simbolo di umanità e professionalità». Ora il piccolo è stato dimesso e ha potutto riabbracciare mamma Roberta, che ha voluto scrivere una lettera di ringraziamento per i medici e gli infermieri: «Il personale è stato esemplare, non lo dimenticherò, vedere quella foto lontana da mio figlio è stato un ritorno alla vita».

 

 

L’ORGOGLIO E IL RINGRAZIAMENTO DEL SINDACO

«Inorgoglisce tutti noi avere come concittadini persone così sensibili, che vanno al di là della loro professione in momenti così difficili e abbracciano, carezzano e consolano quelle persone, grandi o piccole o anche piccolissime in assenza dei loro cari». Così all’Adnkronos Andrea Cesaroni, sindaco di Castelbellino, cittadina in provincia di Ancona dove risiede l’infermiera della foto nella quale coccola, carezza il piccolo di 7 mesi positivo al covid e con problemi intestinali mentre era ricoverato all’ospedale Salesi di Ancona.  «Una foto bellissima, che mostra la grande forza interiore dell’infermiera e la sua grande generosità – ha aggiunto Cesaroni – mostra anche la generosità di tutti infermieri e del personale ospedaliero che lavorano in quei reparti ‘difficilì, nelle rianimazioni o terapie intensive e curano fisicamente e non solo e non abbandonano mai i pazienti».

Ultimo aggiornamento: 16:23


© RIPRODUZIONE RISERVATA





fonte Corriere Adriatico

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here