Approvato il bilancio 2021, il primo senza introiti della discarica

0
6
Approvato il bilancio 2021, il primo senza introiti della discarica


Maiolati Spontini, il palazzo comunale

 

 

È stato approvato a maggioranza, nel Consiglio comunale svoltosi ieri (29 marzo), il bilancio di previsione 2021 di Maiolati Spontini e il piano triennale delle opere pubbliche. «Si tratta di una vera e propria svolta per Maiolati Spontini, dal momento che si tratta del primo bilancio – sottolineano il sindaco Tiziano Consoli e l’assessore al Bilancio Cristiano Montesi in una nota – completamente svincolato dal canone della Sogenus». Un risultato, quello di chiudere un documento finanziario senza prevedere gli introiti della discarica, che non è stato affatto semplice da raggiungere. Eppure, nel bilancio non sono stati previsti aumenti delle imposte e delle tasse comunali. Si è riusciti anche a lasciare invariate le tariffe per i servizi a domanda individuale e l’addizionale comunale. E, inoltre, non sono stati effettuati, come troppo spesso è successo in passato, tagli al settore dei servizi sociali. Per quanto riguarda la cultura, è stato inserito un capitolo specifico per le celebrazioni spontiniane. Sono solo alcune delle novità del documento di programmazione. Durante il Consiglio comunale, il sindaco Consoli è entrato nel merito delle varie questioni.

«Il lavoro sul bilancio svolto dalla questa Amministrazione già dal 2019 – ha ricordato Consoli – ha generato e sta generando i suoi frutti: l’ottimizzazione della spesa e la corretta gestione avuta nella finanza di bilancio hanno arginato quelle difficoltà precedentemente riscontrate nelle passate gestioni che hanno messo a dura prova la parte corrente della finanza pubblica, e così la spesa corrente, che si è accumulata negli anni passati, rendendo più difficoltosa l’attuale strada che porta allo svincolo del bilancio dalle entrate dalla discarica. L’Amministrazione ha dovuto analizzare, smontare e ricomporre il bilancio ottimizzando la spesa corrente e ricalibrando i capitoli di spesa delle varie aree amministrative. Il bilancio, in buona sostanza, è stato salvaguardato integralmente dalla possibilità non remota che la mancata approvazione potesse condurre ai richiami della Prefettura, come avvenuto nel 2019, e nella peggiore delle ipotesi al commissariamento dell’Ente».

Il sindaco Consoli non ha mancato di ricordare come il 2020 sia stato un anno particolarmente difficile da gestire a causa della pandemia da Covid-19. «Nonostante tutto l’Amministrazione ha risposto a tutte le esigenze del territorio – ha dichiarato il sindaco – in modo celere e proattivo, impiegando oculatamente le risorse finanziarie in maniera tale da garantire equilibri negli interventi alle classi più svantaggiate, alle attività economiche e produttive e alle famiglie in generale, come dagli assestamenti approvati. Il 2021 continuerà ad essere segnato dalle difficoltà della pandemia che porterà l’attuale amministrazione ad intraprendere misure concrete di sostegno alle persone in difficoltà, agli anziani, alle famiglie alle attività commerciali ed alle associazioni». E tutto questo, appunto, senza tagli ai servizi erogati dal Comune e senza aumenti di imposizione fiscale: «continueremo ad utilizzare l’ottimizzazione della spesa ed il principio di prudenza per continuare a garantire nel prossimo futuro la stessa qualità dei servizi riservata ai cittadini del Comune. Il contratto di servizio con l’Asp 9 prevede una spesa complessiva, nel 2021, di oltre 300.000 euro, per i servizi rivolti alle persone con disabilità, agli anziani, alle famiglie in momentanea situazione di difficoltà. Se sarà necessario, l’importo sarà implementato con l’assestamento di bilancio». È stato già previsto un capitolo, invece, per i fondi necessari, legati alla mensa e ai servizi, per la creazione, da settembre prossimo, di un’ulteriore classe a tempo pieno nell’istituto comprensivo di Moie.

Anche la cultura è stata potenziata, con un capitolo ad hoc per le celebrazioni Spontiniane che culmineranno nel 2024 con la celebrazione del 250° compleanno del Maestro Gaspare Spontini. Il capitolo prevede un importo di 30.000 euro e coprirà progetti che valorizzeranno i luoghi Spontiniani e daranno rilievo al carattere del “giovane” Spontini. A ciò si aggiunge l’inserimento degli eventi Spontiniani nella programmazione economica e finanziaria della Regione Marche. In programma, inoltre, c’è anche il restauro e il miglioramento sismico della Casa natale di Spontini, riconosciuta come monumento nazionale. Anche la parte degli investimenti del bilancio non potrà più contare sull’entrata straordinaria derivante dalla discarica. Nonostante questo, sono in fase di ultimazione o saranno avviati importanti progetti. Dovrebbe entrare in funzione entro il 2021 la palestra del Polo scolastico di Moie. Per quanto riguarda le altre opere pubbliche, le principali sono la realizzazione del giardino attiguo al museo Gaspare Spontini, con la relativa valorizzazione dell’area retrostante (l’area pedonale dell’ex asilo Spontini); la sistemazione delle vie centrali di Moie (via Alighieri, via Petrarca, via Brodolini, via Tasso e via D’acquisto, e il parcheggio attiguo piazza Don Minzoni), con il rifacimento del manto stradale e dei marciapiedi; la manutenzione straordinaria di via Vivaio, nella frazione Scorcelletti, e il rifacimento dei marciapiedi, e dell’area destinata a verde pubblico della lottizzazione Il Colle. Altro importante intervento: la realizzazione del primo lotto della nuova area cimiteriale in via Torrette e in via Fiume. Queste opere faranno parte di un recupero di aree per anni dimenticate e per le quali verranno programmate anche le manutenzioni ordinarie di parchi e giardini.

Sul fronte del personale, nel corso di quest’anno sono previste le assunzioni di un istruttore amministrativo, categoria C, nell’area affari generali, mediante il concorso in fase di espletamento in forma associata con il Comune di Jesi (rallentato e posticipato a causa del Covid) e quella di un istruttore tecnico-geometra. Nel 2022 sono previste due ulteriori assunzioni nell’area dei servizi finanziari. L’impegno dell’Amministrazione nella sostituzione di almeno il 50 per cento del personale uscente per pensionamenti è confermato e i relativi stanziamenti di bilancio sono stati previsti nel documento di programmazione 2021-2023. Saranno, infine, rinnovati i bandi per le borse-lavoro over 30 con l’impiego di tre persone: una verrà utilizzata per la catalogazione dell’archivio della Fondazione Gaspare Spontini e per il museo G.Spontini, una nella biblioteca La Fornace e l’altra darà ausilo all’Ufficio tecnico comunale anche per il disbrigo delle pratiche legate al bonus edilizio.



Fonte CronacheAncona.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here