La tragedia al culmine d’una lite a Senigallia: un uomo ha sparato al figlio

0
3
La tragedia al culmine d’una lite a Senigallia: un uomo ha sparato al figlio


SENIGALLIA – Una tragedia quella che si è consumata ieri pomeriggio, 29 marzo, nella frazione di Roncitelli: un uomo ha sparato al figlio, uccidendolo quasi sul colpo, al termine di una accesa lite.

Non era la prima volta che Loris Pasquini, 72 anni, e Alfredo, 26, litigavano: in più d’una occasione le forze dell’ordine si erano recate nell’abitazione in via Sant’Antonio per sedare gli animi dopo diverbi per i più svariati motivi. Questa volta però, l’uomo ha puntato una Beretta calibro 9 contro il figlio e ha fatto fuoco.

Ancora sconosciute le ragioni che hanno portato a tale drammatico epilogo: una testimone ha riferito di aver visto il giovane prendere a calci l’auto del padre prima che si spostassero all’interno della casa colonica, situata in una zona abbastanza isolata, nella periferia senigalliese.

La casa nella frazione Roncitelli teatro dell’omicidio

I soccorsi giunti sul posto non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del giovane, mentre il padre è stato portato via per l’interrogatorio in caserma. Sotto choc anche la compagna del pensionato che ha sparato al figlio, una donna di origini straniere che non è stato possibile ascoltare, sembra, proprio per le difficoltà linguistiche.

Sul posto, oltre ai carabinieri della compagnia di Senigallia, sono intervenuti anche i militari del nucleo investigativo del reparto operativo del comando provinciale di Ancona che stanno conducendo le indagini, la polizia, la polizia locale e i vigili del fuoco. L’arma è stata sequestrata e sono in corso accertamenti per capire se fosse regolarmente detenuta.





fonte Centropagina

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here