Carabinieri, l’Arma celebra il 207esimo anniversario

0
2
Carabinieri, l'Arma celebra il 207esimo anniversario


1′ di lettura
Ancona 05/06/2021
– È stato celebrato sabato 5 giugno, presso la Caserma Burocchi sede del Comando Legione Marche, il
207° Anniversario di Fondazione dell’Arma dei Carabinieri.

In una cornice sobria, in linea con le misure di contenimento disposte per l’emergenza sanitaria, il Prefetto di Ancona. dr. Darco Pellos e il Comandante della Legione, Generale di Brigata Fabiano Salticchioli, hanno deposto una corona d’alloro in ricordo dei tanti Carabinieri caduti nell’adempimento del dovere e che hanno, con onore, servito il nostro Paese. È stato poi eseguito il silenzio d’ordinanza e riservato un momento di raccoglimento in memoria di tutti i Carabinieri scomparsi con un pensiero rivolto a tutte le vittime del coronavirus.

Il periodo dal 1 ° giugno 2020 al 31 maggio 2021, particolarmente sofferto per l’emergenza sanitaria epidemiologica per la quale l’Arma dei Carabinieri si è distinta per le numerose operazioni di assistenza al personale sanitario ed alla cittadinanza, è stato contraddistinto da importanti operazioni di servizio che hanno nuovamente attestato la costante ed incisiva presenza dell’Arma sul territorio. I Carabinieri delle Marche hanno perseguito 27.313 reati, che rappresentano l ‘83% dei delitti complessivamente consumati in tutta la regione, procedendo alla denuncia all’ A.G. di 8.535 persone, di cui 1060 in stato di arresto. Nel periodo considerato c’è stato un calo complessivo dei delitti (-11%).

Sono stati premiati i militari che si sono distinti in operazioni di servizio e in particolare i Carabinieri del Comando Provinciale di Ancona che hanno partecipato alle indagini che hanno consentito di individuare gli autori della strage avvenuta presso la discoteca della “lanterna Azzurra” di Corinaldo. A loro è stato tributato un Encomio del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri.



fonte VivereAncona

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here