Coronavirus, Marche a zero morti per il terzo giorno di fila e solo 18 ricoverati in terapia intensiva/ Il trend dei contagi

0
1
Coronavirus, Marche a zero morti per il terzo giorno di fila e solo 18 ricoverati in terapia intensiva/ Il trend dei contagi


ANCONA – Le curve della pandemia Covid curvano verso il basso in tutta Italia e anche le Marche, per fortuna, non fanno eccezione, con un costante calo di ricoveri e nuovi positivi. La rincorsa alla zona bianca, però, non può far abbassare la guardia anche se la campagna vaccinale ormai nel vivo sembra aver portato la regione fuori dall’emergenza sanitaria. Oggi, venerdì 4 giugno, il Gores ha segnalato zero morti nelle Marche per il terzo giorno consecutivo: un’ottima notizia soprattutto se si aggiunge che le terapie intensive si stanno svuotando.

Il bollettino di oggi, venerdì 4 giugno

Covid, nelle Marche 71 nuovi positivi in 24 ore, ma tre province tendono già allo zero/ Il contagio nelle regioni

Dall’inizio della pandemia nelle Marche sono morte 3.018 persone. Si tratta di 1.696 uomini e 1.322 donne, con un’età media di 82 anni; il 97,2% delle vittime era afflitta anche da altre malattie. È la provincia di Pesaro e Urbino quella con il più alto numero di morti (978), seguita da Ancona (965), Macerata (509), Fermo (289) e Ascoli (243). Sono 34 le vittime provenienti da fuori regione.

IL TREND DEI CONTAGI

 

 

La prima settimana è andata, la zona bianca si avvicina. Rianimazioni come ad ottobre, ieri nessun decesso

TORNANO A SCENDERE I RICOVERATI IN TERAPIA INTENSIVA

É tornato a scendere il numero di ricoverati per Covid-19 nelle Marche: oggi sono 113 (-5 rispetto a ieri). Calano i degenti in terapia intensiva (18, -4) e nei reparti non intensivi (52, -2) mentre c’è un paziente in più in Semintensiva (43). Gli ospiti di strutture territoriali sono 80 (-7) e gli assistiti in pronto soccorso 2 (-1). Intanto risultano in discesa anche le persone in isolamento domiciliare (2.322, -21) e quelle in quarantena (4.825, -220). 

 

Ultimo aggiornamento: 5 Giugno, 09:15


© RIPRODUZIONE RISERVATA





fonte Corriere Adriatico

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here