Chiesetta di Portonovo: rischio chiusura per tutta l’estate «Ma non ci sono problemi di sicurezza»

0
1
Chiesetta di Portonovo: rischio chiusura per tutta l’estate «Ma non ci sono problemi di sicurezza»


La chiesetta di Portonovo

 

La chiesetta di Portonovo potrebbe rimanere chiusa per tutta l’estate. E’ quanto emerso dalla conferenza stampa tenuta questa mattina da “Italia Nostra”, l’associazione nazionale per la tutela del patrimonio storico, artistico e naturale della nazione, alla presenza del presidente Maurizio Sebastiani, il vicepresidente Riccardo Picciafuoco, il direttore Fausto Pugnaloni e Gabrio Orlandi, membro del direttivo. L’associazione ha in gestione la chiesetta della baia, chiusa su indicazione della Soprintendenza dopo la rilevazione di alcune infiltrazioni d’acqua. Nell’annunciare l’inaugurazione della nuova sede di via Indipendenza 9, che verrà aperta domani alle 17, non si è potuto fare a meno di parlare anche di un tema per il quale «diversi enti e soggetti stanno protestando vibratamente»: la non possibilità di effettuare visite nella splendida chiesetta romanica della baia di Portonovo.

Maurizio Sebastiani

«Purtroppo in questo momento – ha detto il presidente insieme agli altri componenti – ancora non sappiamo quando riaprirà la chiesetta. Il 28 di aprile (con l’entrata in zona gialla  delle Marche, ndr) eravamo pronti, ma la Soprintendenza ha dato uno stop all’accesso al pubblico. Attendiamo quindi che i lavori si realizzino o vengano fatti poi ma, intanto, auspichiamo che la chiesetta possa essere visitabile. Sono lavori – è stato specificato – che riguardano un cambio di infissi per cercare di risolvere in maniera definitiva quello che è il problema dell’umidità e delle infiltrazioni. A nostro avviso – è stato detto – il problema di accesso non c’è. A nostro parere, e con i tecnici che abbiamo coinvolto, motivazioni riguardanti problemi di sicurezza o di “imminente caduta” non esistono. Siamo quindi fiduciosi che la Soprintendenza sappia al più presto risolvere il problema facendo eseguire subito tutti i lavori oppure rinviandoli ad ottobre». La chiesetta di Portonovo al momento è dunque chiusa a seguito di alcune infiltrazioni e della muffa venutasi a creare su una parete esterna. Tutto ciò è un peccato sia «per i cittadini che per il turismo – hanno aggiunto -. Basti pensare che l’anno scorso, nonostante il Covid, abbiamo avuto 7.500 visitatori e 15mila l’anno precedente. E’ importantissima una riapertura – hanno concluso – sia dal punto di vista riguardante l’attrazione del pubblico che turistica». La palla passa dunque alla Soprintendenza.

Massimiliano Polacco

Dopo il Parco del Conero, anche la Confcommercio si è unita al coro di voci per far riaprire la chiesetta di Santa Maria. «Non possiamo permetterci – ha detto il direttore Massimiliano Polacco –, situazioni come quella che sta vivendo Portonovo per la chiusura della chiesetta di Santa Maria. Abbiamo raccolto le lamentele degli operatori della baia, ci facciamo portavoce e ci uniamo al coro di chi chiede una riapertura immediata di questo gioiello con quasi mille anni di storia. Tenere chiusa una bellezza come questa, meta di migliaia di turisti in villeggiatura nel Conero, è un danno al turismo che sta ripartendo a fatica ma con tanto entusiasmo. Per questo dobbiamo assolutamente evitare passi falsi e sfruttare tutto il potenziale attrattivo dei nostri luoghi: riaprite dunque la chiesetta di Portonovo senza se e senza ma e restituite a turisti e cittadini questo luogo incantevole».  Confcommercio Marche lancia una proposta agli attuali gestori di Italia Nostra per ampliare il potenziale attrattivo di questi luoghi: «Si potrebbe promuovere – conclude Polacco –, un tour delle chiese romaniche che potrebbe partire proprio da Portonovo perché non dimentichiamo che abbiamo molti luoghi splendidi e tra questi la chiesa Badia di San Pietro al Conero. Dobbiamo muoverci in una direzione totalmente opposta a quella delle chiusure che è quella delle aperture e della messa in rete dei luoghi più belli e suggestivi del nostro territorio».

(al.big.)

«Chiesa di Portonovo chiusa al pubblico: danno per la stagione turistica»

Chiesetta di Portonovo: «Infiltrazioni d’acqua, stop alla riapertura»



Fonte CronacheAncona.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here