Musica, arte, sport e teatro nel cartellone di “Percorsi d’estate”

0
2
Musica, arte, sport e teatro  nel cartellone di “Percorsi d’estate”


Un momento della conferenza stampa di presentazione di ‘Percorsi d’Estate’ a Maiolati Spontini

 

Dagli incontri letterari agli spettacoli dal vivo, dalle mostre ai tornei sportivi, dal teatro fino alle iniziative per celebrare l’anniversario della nascita di Gaspare Spontini. È ricco e variegato il cartellone delle manifestazioni estive, dal titolo “Percorsi d’estate”, proposto dal Comune in collaborazione con la biblioteca “La Fornace” e il Caffè letterario, la Pro loco Maiolati Spontini, l’associazione Ar.Co, il fotoclub “Effeunopuntouno” e la Casa dell’Olio e della biodiversità. La presentazione del programma, che non lascia “scoperta”, in quanto ad appuntamenti ed iniziative, nessuna settimana, da qui fino a settembre, è stato presentato oggi, giovedì 24 giugno, in biblioteca, alla presenza del sindaco Tiziano Consoli, delle assessore alla Cultura Tiziana Tobaldi e all’Istruzione e Servizi sociali Beatrice Testadiferro, della bibliotecaria Stefania Romagnoli e dei referenti delle associazioni e delle realtà territoriali che hanno collaborato alla rassegna. C’erano, infatti, la presidente dell’associazione Arco-Artigiani e commercianti Gianna Scortechini, la presidente dell’associazione culturale Effeunopuntouno Stefania Bini, il presidente della Casa dell’olio e della biodiversità Alfio Santinelli e il coordinatore comunale della Protezione civile Marco Conti. Quattro sono i “filoni tematici”: gli incontri con l’autore e gli aperitivi letterari; la musica, il teatro e gli spettacoli dal vivo; le iniziative dedicate a Gaspare Spontini, in vista del 250° anniversario della nascita; le arti visive, con mostre e laboratori sensoriali.

«Il centro storico di Maiolati Spontini e il Polo culturale La Fornace – ha spiegato il sindaco Tiziano Consoli – saranno piazze d’incontro, ma anche molti esercizi commerciali diventeranno laboratori per i percorsi sensoriali e location di arte e memoria. Sono i segnali dell’impegno e della creatività che scorrono oltre le difficoltà di questo anno difficile e dello stop obbligato dalla quarantena da Covid-19 che molti artigiani, operatori ed esercizi commerciali hanno subìto. L’iniziativa è stata programmata da e con le associazioni con il desiderio di promuovere un turismo di qualità, empatico ed esperienziale, fondato sull’Identità del territorio, sulla operosità e sulla cultura. È in questa ottica che si stanno avviando anche delle importanti collaborazione nel nome di Gaspare Spontini, come quella con il comune di Ascoli Piceno che proporrà un evento legato al compostiore frutto di una sinergia e di un percorso comune».

L’assessora Testadiferro ha sottolineato la scelta di svolgere gran parte delle iniziative estive nel Polo La Fornace, dopo essere stato un centro di riferimento durante l’emergenza sanitaria. «Ricordiamo – ha detto Testadiferro – che a marzo 2000, con il primo lockdown, qui hanno avuto luogo le prime riunioni del Centro operativo comunale mobilitato dal sindaco Consoli per fronteggiare l’emergenza. La chiusura al pubblico non ha tuttavia mai fermato l’attività culturale della struttura, che ha attivato azioni di promozione della Media library Marche, con il prestito online, ed è stata vicina ai malati di Covid dell’Ospedale Carlo Urbani con una donazione di libri. Nell’inverno scorso le nuove restrizioni hanno fermato di nuovo molte attività ed iniziative, ed ecco che il Polo La Fornace ha aperto le porte ai medici di famiglia e da metà dicembre fino al maggio scorso ha ospitato un presidio medico per l’esecuzione di tamponi antigenici“rapidi” in modalità “drive”. Il ritorno graduale alla normalità ci permette ora di programmare un calendario di iniziative per l’estate: incontri con l’autore, conferenze, musica e spettacoli, teatro, laboratori sensoriali e naturalmente aperitivi al Caffè letterario per fare un pieno di cultura e di socialità, ottime medicine per lo spirito. Del cartellone fanno parte anche iniziative e progetti per i giovanissmi e per le famiglie, in grado di avere una funzione socializzante e di affrontare temi forti, come quello del bullismo, di supporto psicologico per questo momento difficile che ci auguriamo tutti di ripresa. Tutti gli eventi si svolgeranno nel rispetto dei protocolli anti-covid e con l’applicazione delle norme vigenti».

La bibliotecaria Romagnoli ha presentato l’iniziativa degli aperitivi letterari e degli incontri con autori ed espertim giunta alla seconda edizione. «Dopo gli apprezzamenti dello scorso anno – ha spiegato – la bilioteca La Fornace ospiterà cinque appuntamenti nei giovedì di luglio per far conoscere sia autori emergenti sia le novità letterarie di autori già conosciuti al grande pubblico». Si inizierà giovedì 1 luglio (ore 21 gli incontri, ore 20 l’aperitivo al costo di 7 euro) con il libro “Non chiamatemi eroe né angelo bianco” di Annalisa Strappini, giovane operatrice saniraria dell’ospedale “Carlo Urbani” di Jesi e lettrice volontaria della biblioteca “eFFeMMe23”. Secondo appuntamento giovedì 8 luglio con la nutrizionista ed health coach Letizia Saturni, che presenterà il suo libro “Incontriamoci in cucina”. Giovedì 15 luglio sarà la volta di don Dino Pirri, parroco di Grottamare nonché scrittore con “Lo strano caso del buon samaritano”. Giovedì 22 luglio la giornalista e scrittrice italo-siriana, firma di importanti testate nazionali, Asmae Dachan presenterà “Non c’è il mare ad Aleppo”. L’ultimo degli appuntamenti letterari sarà giovedì 29 luglio con il libro “La prima di ogni volta. I sensi”, opera prima del giovane filosofo Michele Cardinali.

Prosegue intanto il progetto, realizzato in collaborazione con la Uisp e rivolto ai giovanissimi, denonimato “Torneo di beach volley multilevel”, che prevede partite di pallavolo, incontri a tema sul bullismo e il cyberbullismo e laboratori di squadra. Le prossime conferenze saranno venerdì 2 luglio, alle ore 18, alla biblioteca La Fornace, sul fenomeno del bullismo, con con Tiziana Barchiesi e l’avvocato Paolo Russo, e venerdì 9 luglio, sempre alle 18, sul “Il potere della parola”, con lo scrittore Diego Mecenero. Per quanto riguada il filone della musica, teatro e spettacoli dal vivo, si parte in bellezza, nel senso letterale della parola. Sabato 17 luglio, infatti, alle ore 21, nel piazzale della biblioteca, ospiterà una selezione di Miss Italia. Si tratta di un evento patrocinato dalla Regione Marche. Si cambia genere giovedì 5 agosto (ore 21,30) con la rassegna Ambarabà, a cura dell’ATGP, l’associazione Teatro Giovani Teatro Pirata in collaborazione con diversi Comuni della provincia. La tappa di Moie propone uno spettacolo di circo e magia muto, dal titolo “Mago per svago”, con la compagnia “L’abile Teatro”. Si svolgeranno nel Polo culturale La Fornace anche i successivi appuntamenti del filone dedicato alla musica e al teatro. Parliamo di mercoledì 11 agosto (ore 19), quando il Gruppo La Macina terrà un concerto al tramonto dal titolo “Chi è belli de forma de magghio ritorna”, nell’ambito della 36ͣ edizione del Monsano Folk Festival, e delle due date della rassegna “Teatro in biblioteca”, che vanta la direzione artistica di Luca Guerini, in programma giovedì 26 agosto, con un classico come “Ivan Il’Ic”, di Tolstoj, con l’attore Giorgio Sebastianelli, e mercoledì 1 settembre, con lo spettacolo onirico “L’ultimo giorno del circo”.

Nel cartellone estivo di Maiolati Spontini non poteva mancare l’omaggio al grande compositore nato e morto nel borgo collinare. Anche perché, nel 2024, cade il 250esimo anniversario della nascita e proprio nel 2021 ricorrono, invece, i 210 anni dal matrimonio fra Gaspare e Celeste. «Prosegue – ha ricordato l’assessora Tobaldi – il percorso di ricerca e di valorizzazione del grande compositore maiolatese e della sua sposa Celeste Erard, che ha proseguito l’opera del Maestro dopo la sua morte, tornando in più occasione a Maiolati e condividendo tanti pensieri, riflessioni, preoccupazioni con quella famiglia allargata voluta da Spontini quando ha istituito le Opere Pie. Quest’anno ricorrono i 210 anni dal loro matrimonio, avvenuto il 3 agosto 1811, un evento allora festeggiato anche a Maiolati, come documentato dall’Epistolario familiare curato dal dottor Giuseppe Gaetti. Gli eventi culturali ruotano quindi su questo anniversario e vogliono mettere in luce l’operosità discreta di questa donna che ha saputo sostenere con coraggio e dolcezza le qualità del marito, e riconoscere le eccellenze del territorio. Il tema si è sviluppato con iniziative dinamiche e collaborative, nell’ottica di sviluppare un approccio progettuale integrato, per accrescere il senso di identità legato alle tradizioni culturali e musicali, in un’ottica di promozione del territorio, per creare valore, attraverso la tradizione culturale e musicale».

Ecco allora le iniziative sotto il segno del Maestro. La prima, in realtà, nasce da una sinergia fra il comune di Maiolati Spontini, quello di Ascoli Piceno e l’Istituto musicale “Gaspare Spontini” di Ascoli Piceno, che ha proposto la conferenza-concerto “In viaggio con Gaspare Spontini: da Maiolati alle principali corti d’Europa” che si svolgerà venerdì 2 luglio, alle ore 18, nella pinacoteca civica di piazza Arringo. Martedì 13 luglio, nel capoluogo collinare, in piazza della Vittoria, alle ore 21, ci sarà la lezione-concerto dedicata allo Spontini “da camera”, con il duo formato da Emilio Procaccini al pianoforte e Marco Agostinelli al flauto Nel corso della serata sarà presentata la ristampa del libro “Celeste dolce sposa di Gaspare Spontini. Epistolario familiare” a cura di Giuseppe Gaetti, con intervento della dott.ssa Maria Teresa Gaetti. Lunedì 19 luglio (ore 21), stavolta al centro culturale “La Fornace”, è previsto l’incontro-conferenza con il professor Tommaso Lucchetti, storico della cultura gastronomica e docente all’Università di Parma, sul tema: “Celeste e Gaspare: a casa Spontini. Ricordi di una mensa europea nella Maiolati di metà ‘800”. L’intento è coinvolgere anche gli operatori enogastronomici, per stimolarli a proporre nei menu delle ricette che possano raccontare il territorio e le sue eccellenze, ma anche il legame con grandi personaggi come appunto Spontini.

Sempre nel capoluogo, domenica 25 luglio si svolgerà il tradizionale appuntamento della Fiera di sant’Anna. In serata, dalle ore 19, nella chiesa di Santo Stefano, un doppio appuntamento da non perdere: prima il concerto all’organo Callido di padre Armando Pierucci, poi la presentazione del libro “Musica per la Pace. Viaggio attraverso le armonie di Gerusalemme” di Giulia Vazzoler, pianista e studiosa che presenta un lavoro, rielaborato dalla sua tesi di laurea, sull’analisi del ruolo della musica come strumento di pace all’interno della questione israelo-palestinese. Ma non basta. Sabato 31 luglio, alle ore 21, sempre a Maiolati Spontini in piazza della Vittoria, ci sarà il concerto dal titolo “Celeste e Gaspare: musica dell’amore!”, tenuto dall’Associazione Musicale Media Vallesina Gaspare Spontini. All’insegna del compositore e della sua sposa anche la Notte bianca in programma martedì 3 agosto, con l’apertura serale dei negozi di Moie. Per rendere omaggio all’anniversario di matrimonio di Gaspare e Celeste, le vetrine saranno “vestite a festa”, con allestimenti a tema. Si terrà invece nel centro collinare, nei luoghi spontiniani, sabato 11 settembre, dalle ore 17, una passeggiata fotografica guidata, a cura del fotoclub Effeunopuntouno. Grazie a questo evento si potrà partecipare al concorso Wiki loves monuments 2021. Per quanto riguarda il filone delle arti visive, diverse le iniziative in programma fra mostre e laboratori sensoriali. Sabato 3 luglio, alle ore 18, alla biblioteca la Fornace, ci sarà l’inaugurazione della mostra fotografica diffusa dal titolo “Ritratti”. Saranno 39 le opere che si potranno ammirare nelle vetrine dei negozi di Moie, fino al 10 settembre, realizzate dai partecipanti al corso di fotografia. Si svolgerà, invece, al Parco Colle Celeste, dall’8 al 16 agosto, la mostra di pittura dell’artista Emanuele Sassaroli. Per quanto riguarda i percorsi sensoriali, l’associazione Ar.Co. proporrà dei laboratori dei cinque sensi, all’interno degli esercizi artigianali e commerciali.

«Abbiamo pensato – spiega la presidente di Ar.Co. Scortechini – al territorio visto come un museo a cielo aperto dove tutto è bellezza e la sua narrazione viene fatta attraverso l’uso dei 5 sensi. Sarà un viaggio che ci porta alla scoperta del patrimonio storico, artistico, culturale, artigianale ed enogastronomico del territorio». Dopo la vista, con la mostra “Ritratti” e la Notte Bianca del 3 agosto per l’anniversario del matrimonio tra Gaspare Spontini e Celeste Erard, si prosegue con il tatto. «Le mani, indispensabili per gli artigiani perché la loro manualità ci permette di avere prodotti unici e irripetibili». Il primo laboratorio sarà quello del corniciao Virgilio Contadini che il 10 luglio dalle 21 alle 23 aprirà la sua bottega ai bambini e ragazzi che volessero cimentarsi con la doratura. Venerdì 16 luglio dalle 18 in poi sarà la volta di Simona Taini per Clementina 31 con il Laboratorio dei Ricordi. Si potrà realizzare un gessetto profumato da portare a casa per spandere la fragranza preferita. Venerdì 23 luglio dalle 18 sarà la volta del Laboratorio di carta e penna, con un viaggio nel mondo della carta per scoprire che dagli scarti alimentari o tessili si possono ricavare delle carte e dare vita in un circuito virtuoso dove nulla si spreca. La seconda parte sarà dedicata alla penna, strumento necessario alla scrittura. Venerdì 30 luglio, sempre dalle 18, sarà il turno di Laura Omenetti che proporrà “Un filo, un uncinetto e il gioco è fatto!”, nel laboratorio del Ditale Magico. L’olfatto sarà sollecitato dal laboratorio de l’Essenziale di Paola Cuicchi il 14 luglio (sempre ore 18) proporrà un piacevole percorso tutto profumato. Per l’udito sarà il turno di Isabella della libreria Togliti, con un laboratorio di lettura il 21 luglio. Tutti i laboratori saranno gratuiti ma è richiesta la prenotazione per le misure anti Covid. Si terranno nelle attività che li propongono tranne quello dedicato a carta e penna che si svolgerà alla biblioteca La Fornace. Sarà una sorta di percorso dei sensi anche quello in programma, sabato 26 giugno, alla Casa dell’olio e della biodiversità di Maiolati Spontini, con una serata dedicata all’olio e alle tipicità gastronomiche del territorio grazie alla “Merenda all’Oliveta”. Si svolgerà nella cornice della struttura, che sorge alle porte di Maiolati Spontini, anche l’iniziativa “Notte sotto le stelle”, in programma martedì 10 agosto. A chiudere il calendario estivo sarà la tradizionale fiera di Moie, in programma giovedì 9 settembre.



Fonte CronacheAncona.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here