“Cuore – Ancona città cardioprotetta”, tre nuovi defibrillatori installati nel capoluogo

0
1
“Cuore – Ancona città cardioprotetta”, tre nuovi defibrillatori installati nel capoluogo






Redazione

28 giugno 2021 17:01



Da pochi giorni nel nostro territorio comunale sono stati installati i primi tre defibrillatori Semiautomatici (DAE – Defibrillatore Automatico Esterno) ad uso pubblico disponibili 24 ore su 24. Il tutto grazie alle donazioni di Ottica Manna (DAE di Piazza Roma) e Rotary Club Ancona (Largo XXIV Maggio e Passetto).  Tecnicamente i defibrillatori sono allarmati, videosorvegliati e collegati ad un sistema di controllo a distanza che ne verifica costantemente il funzionamento e la donazione prevede la firma di un protocollo comune che consente all’amministrazione comunale di dar vita in tutto e per tutto ad un progetto globale mirante alla distribuzione di più defibrillatori nelle zone periferiche.


«Sin dagli scorsi anni l’Amministrazione comunale ha lavorato affinché i defibrillatori fossero   presenti nei luoghi più frequentati della città – ha affermato il Sindaco di Ancona Valeria Mancinelli nella presentazione di quest’oggi (28 giugno) all’esterno del Comune – Dalla presenza dei defibrillatori nelle strutture sportive, si è passati alla dotazione di questi dispositivi per due auto della Polizia Locale ed ora con questo progetto miriamo alla diffusione di questo presidio di pronto intervento in altri punti della città, perchè sia possibile il primo soccorso».


Quella per arresto cardiaco è una delle principali cause di morte e la defibrillazione precoce rappresenta il sistema più efficace per garantire le maggiori percentuali di sopravvivenza in caso di arresto cardio-circolatorio. Il DAE ha la stessa tecnologia dei defibrillatori impiantati ai pazienti che hanno già avuto o che sono a rischio di arresto cardiaco. Se, e solo se, la macchina ha riconosciuto l’aritmia, il defibrillatore si predispone ad erogare uno shock elettrico che permette di riattivare il battito cardiaco e garantire la sopravvivenza di chi è colpito da un improvviso arresto della normale funzione del cuore. Ad oggi in Italia per poter usare i defibrillatori è necessario essere in possesso di un apposito corso erogato da enti di formazione accreditati per rilasciare la certificazione BLSD (Basic Life Support Defibrillation) per Soccorritore Laico.


«Grazie   alla   disponibilità   della Croce   Rossa di Ancona abbiamo avuto la possibilità di attivare un primo corso di formazione che si è svolto lo scorso 11 giugno – ha spiegato l’assessore ai Servizi Sociali Emma Capogrossi – Altrettanto strategica sarà l’implementazione della mappatura dei dispositivi (sia privati che pubblici, sia fissi che mobili) presenti sul territorio comunale, integrata, attraverso uno specifico protocollo di intesa che si intende attivare con l’Agenzia sanitaria regionale della Regione Marche, con quella del Sistema Unico delle Emergenze. Sono state già coinvolte tutte le scuole di Ancona per l’attivazione di un coordinamento finalizzato all’integrazione della mappatura dei defibrillatori nonchè alla promozione di attività formativa e informativa per studenti, insegnanti e personale non docente».


Presenti all’inaugurazione anche la presidentessa del Rotaract Nadia Versitelli, il presidente del Rotary Club Ancona, il presidente del Rotary Club Ancona Francesco Fantazzini, il presidente del Rotary Club Ancona 25-24 Marco di Marino e Michele Manna per l’omonima ditta donatrice del defibrillatore.



«Si avvia nel caso di infarto una catena di soccorso. Dove il primo soccorritore ha un ruolo fondamentale con l’uso del defibrillatore e delle prime manovre di rianimazione. Queste sono le basi per il soccorso avanzato che può salvare davvero molte vite». Hanno sottolineato il direttore del centro di formazione della Croce Rossa Alice Brisighelli e il presidente Croce Rossa Ancona Pierino Belfiori.  Un ringraziamento ai tre donatori e alla Croce Rossa Italiana Comitato   Regionale Marche sarà tributato nell’appuntamento del 30 giugno 2020 al Monumento del Passetto alle 18:30 in occasione di un evento inaugurale con musiche suonate dal violinista Marco Santini e una dimostrazione dell’utilizzo del defibrillatore a cura della Croce Rossa.









fonte AnconaToday

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here