Disperso sul Monte Conero: la sorveglianza prosegue con i droni

0
1
Disperso sul Monte Conero: la sorveglianza prosegue con i droni


I carabinieri  su Monte Conero (foto d’archivio)

 

Aggiornamento delle ore 20 – Non hanno finora dato alcun risultato tangibile le ricerche, proseguite per tutta la giornata di oggi, della persona che si presume dispersa sul Monte Conero.  La segnalazione è scattata questa mattina alle 6.30 dopo che alcuni ragazzi  camminando per un sentiero avevano sentito delle urla con richiesta di aiuto provenire dall’area del belvedere sud, poco distante dal Passo del Lupo. Per ora quindi tutta la vicenda resta avvolta dal mistero. Se non ci saranno novità, le operazioni oggi saranno sospese dopo il tramonto ma in loco resterà operativo il Posto avanzato di comando Ucl dei Vigili del fuoco che, finché ci sarà luce,  proseguirà la sorveglianza con i droni per monitorare boscaglia, sentieri e mare del promontorio. La decisione è stata presa dalla Prefettura che coordina l’intervento, insieme ai vigili del fuoco, carabinieri e operatori del soccorso speleologico Marche per l’impossbilità di muoversi al buio e non senza difficoltà in luoghi difficili da praticare.

***

Aggiornamento delle ore 16.30 – Il prefetto di Ancona, Darco Pellos, su richiesta del sindaco di Sirolo, Filippo Moschella, ha attivato il piano provinciale di ricerca per persone scomparse mettendo in moto fin da questa mattina tutte le risorse disponibili. All’occorrenza sono già pronte due unità di cani molecolari che potrebbero essere impiegati per mettersi sulle tracce della persona ritenuta scomparsa se solo emergesse un indizio più concreto sulla sua identità ancora sconosciuta. In queste ore la Polizia locale di Sirolo ha svolto un sopralluogo nel parcheggio in cima  a Monte Conero per risalire alle generalità dei proprietari delle auto che vi sono posteggiate e nel tentativo di trovare un filo conduttore per instradare le indagini. A distanza di ore, infatti, nessuno si è rivolto alle forze dell’ordine per cercare un parente o un amico di cui si sono perse le tracce. «Questo ci fa pensare che il presunto scomparso potrebbe essere un turista in vacanza in Riviera – fa osservare il sindaco Moschella – Stiamo continuando le ricerche per cerchi concentrici nell’area del belvedere sud, ma al momento non abbiamo alcun riscontro. Il dispiegamento di forze dell’ordine messo in campo si è trasformato quasi in una sorta di battesimo del fuoco a garanzia della sicurezza del nostro territorio: da questa mattina infatti oltre alle squadre in azione su monte Conero, sono in atto i servizi di pattugliamento rafforzati nel week end sulla Sp1 e sulle spiagge. In quella delle Due Sorelle, oltre alla sorveglianza quest’anno è operativo anche il bagnino». Gli agenti della polizia locale di Sirolo hanno, tra l’altro, scoperto un atto vandalico inquietante durante l’ispezione al Passo del Lupo: i segnali con il divieto di transito sono stati coperti con vernice nera e in un caso del tutto abbattuti. Un vero pericolo per chi non conosce l’insidia di quei luoghi impervi.  I giovani escursionisti, che stamattina hanno lanciato l’allarme raccontando di aver sentito per due volte urlare ‘aiuto’, sono stati ascoltati anche dai Carabinieri. Le ricerche proseguiranno fino a questa sera.

***

Aggiornamento delle ore 12.25 – Proseguono, ma  per ora purtroppo senza esito le ricerche, della persona dispersa su Monte Conero. Le ricerche sono concentrare nell’area del Passo del Lupo, il sentiero a picco sul mare che conduce alla spiaggia della Due Sorelle. Una zona impervia dove è vietato il transito da anni per il pericolo di frane e smottamenti della falesia. Le grida di aiuto sono state percepite nette proprio in questa zona  e quella del belvedere sud stamattina presto da alcuni escursionisti. Della persona  che si cerca non si conoscono le generalità, ne’ al momento è stata formalizzata una segnalazione della sua scomparsa ai carabinieri. I vigili del fuoco stanno lavorando da terra, ma hanno sorvolato anche il mare dall’alto con un elicottero arrivato da Pescara.

***

Sono partite questa mattina le ricerche di una persona dispersa sul Monte Conero. L’allarme è stato lanciato intorno alle 6.30 da alcune persone che stavano percorrendo un sentiero e che  hanno sentito per due volte un grido per chiedere aiuto. Da ore sono attive sul posto le squadre dei vigili del fuoco di Ancona e Osimo (con uno specialista Tas in grado di mappare il territorio), dei carabinieri e degli operatori del Cai e e del Soccorso Alpino e Speleologico delle Marche. Richiesto l’intervento dell’elicottero. Le ricerche sono state estese per terra e per mare.

(in aggiornamento)



Fonte CronacheAncona.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here