Installati in centro tre defibrillatori

0
1
Installati in centro tre defibrillatori


L’inaugurazione della postazione di largo XXIV maggio

 

Installati i primi tre defibrillatori semiautomatici ad uso pubblico disponibili 24 ore su 24. Un dispositivo di trova al Monumento del Passetto, un altro a largo XXIV maggio  e un terzo a piazza Roma. L’installazione è stata resa possibile grazie alle donazioni di Ottica Manna, Rotaract, Rotary club Ancona e Rotary Club Ancona 25-35. I defibrillatori sono allarmati, videosorvegliati e collegati ad un sistema di controllo a distanza che ne verifica costantemente il funzionamento. La donazione, che prevede la firma di un protocollo con i donatori, consente all’Amministrazione di dare avvio a un progetto (approvato dalla Giunta comunale a seguito di una mozione votata dal Consiglio Comunale) con la finalità di rendere la nostra città cardioprotetta attraverso una distribuzione graduale dei DAE sia nelle zone ad alta densità di passaggio di persone, che nelle zone periferiche, soprattutto quelle più distanti dalla partenza dei mezzi di soccorso.
«Sin dagli scorsi anni l’Amministrazione comunale ha lavorato affinchè i defibrillatori fossero presenti nei luoghi più frequentati della città – afferma il sindaco Valeria Mancinelli -. Dalla presenza dei defibrillatori nelle strutture sportive, si è passati alla dotazione di questi dispositivi per due auto della Polizia Locale ed ora con questo progetto miriamo alla diffusione di questo presidio di pronto intervento in altri punti della città, affinchè sia possibile il primo soccorso». Il progetto, denominato ‘Cuore: Ancona città cardioprotetta’ è infatti finalizzato ad una sempre maggior diffusione della cultura dell’importanza del primo soccorso e delle tecniche salva-vita e sensibilizzazione dei cittadini alla cardioprotezione. Ad oggi in Italia per poter usare i defibrillatori è necessario essere in possesso di un apposito corso erogato da enti di formazione accreditati per rilasciare la certificazione BLSD (Basic Life Support Defibrillation).  «Grazie alla disponibilità della Croce Rossa Comitato di Ancona abbiamo avuto la possibilità di attivare un primo corso di formazione che si è svolto lo scorso 11 giugno – spiega l’assessore ai Servizi Sociali, Emma Capogrossi -. Altrettanto strategica sarà l’implementazione della mappatura dei dispositivi (sia privati che pubblici, sia fissi che mobili) presenti sul territorio comunale, integrata, attraverso uno specifico protocollo di intesa che si intende attivare con l’Agenzia sanitaria regionale della Regione Marche, con quella del Sistema Unico delle Emergenze. Sono state già coinvolte tutte le scuole di Ancona per l’attivazione di un coordinamento finalizzato all’integrazione della mappatura dei DEA nonchè alla promozione di attività formativa e informativa per studenti, insegnanti e personale non docente»

Altri due corsi saranno attivati il 9 luglio (iscrizioni al link) e il  17 settembre (iscrizioni al link): saranno aperti alla cittadinanza e in via preferenziale saranno rivolti a coloro che abitano o esercitano attività lavorative nelle zone prossime a dove sono installati attualmente i tre DAE.



Fonte CronacheAncona.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here