Un corso per scoprire le meraviglie del museo Stupor Mundi

0
1
Un corso per scoprire le meraviglie del museo Stupor Mundi


 

Dopo il successo della prima edizione di aprile, dedicata ai soci dell’Ente Palio San Floriano, torna il corso culturale Viaggio alla scoperta dello Stupor Mundi, il primo percorso formativo dedicato alla figura dell’Imperatore nato a Jesi. «Questa volta sarà aperto a tutta la cittadinanza e diviso sempre in 3 lezioni, una a settimana. – esordisce una nota dell’Ente Palio San Floriano -Si partirà mercoledì 7 luglio alle ore 21:30 presso il Museo Federico II, partner dell’iniziativa. Le serate saranno strutturate per formare gli iscritti sulla figura di Federico II con il rilascio finale di un attestato di partecipazione. La prima lezione vedrà i saluti del presidente dell’Ente Palio Emanuel Santoni e una spiegazione del tema “Nuovo Mondo” intrapreso dall’associazione. A seguire il primo formatore sarà Matteo Baleani, socio dell’Ente Palio ed esperto di comunicazione, per un approfondimento sull’importanza di riscoprire e comunicare la figura dell’imperatore al giorno d’oggi. Successivamente Lucia Basili, direttrice del museo, prenderà il timone e dopo un’introduzione sul personaggio tratterà l’argomento “Federico II: Stupor Mundi o Anticristo?”. La settimana successiva, il 14 luglio sempre alle 21:30, sarà il turno di Alessia Giuliani, operatrice museale, che racconterà “La vita di Federico II”. L’ultima lezione si svolgerà mercoledì 21 per trattare l’argomento “Federico II tra diplomazia e cultura”, con la direttrice Lucia Basili, e vedrà una parte in più rispetto alla precedente edizione di aprile. Due nuove figure si aggiungeranno ai formatori, quella di Chiara Cascio, giornalista e socia dell’Ente Palio, e quella di Maria Cristina Zanotti, esperta di storia locale e non solo. Insieme parleranno di “Jesi Città Regia, storia del leone rampante” con delle ipotesi sull’attribuzione del nome (da Jesi a Città Regia) e dalla vita nel comune all’epoca in cui Costanza partorì proprio a pochi metri dalla struttura museale in cui si starà svolgendo il corso». Il numero di partecipanti sarà limitato, nel rispetto delle normative anticovid, l’iscrizione prevede un costo complessivo di 15 euro e potrà essere effettuata tramite i canali social dell’Ente Palio San Floriano o telefonando al numero 331 653 5639.



Fonte CronacheAncona.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here