Offagna, l’ “Estate medevale” diventa (anche) digitale

0
1
Offagna, l'






Redazione

30 giugno 2021 12:54



Il pubblico è sempre più partecipe in questa edizione 2021 di Estate medievali digitalizzate. I partecipanti alle serate delle cene medievali, al via il 17 luglio prossimo, saranno protagonisti attivi. In fase di prenotazione e registrazione, da effettuare tramite il sito www.estatemedievale.it, verranno raccolte nelle apposite sezioni i dati degli utenti che vogliono partecipare alle cene medievali, alle esperienze medievali o alle dirette social degli eventi.


Dati che vengono utilizzati per inviare poi un link via sms o email durante la loro partecipazione. Dal link sarà possibile aprire un modulo che sottoporrà al visitatore partecipante dei quesiti con scale di gradimento e commento finale. Inoltre, attraverso un gruppo Telegram, nei giorni precedenti all’evento prenotato, verranno inviati brevissimi questionari uniti ad informazioni utili su Offagna, inviando anche file video e audio registrati dalle persone del team e dagli artisti che si esibiranno. «Cercheremo di non far troppe domande e –spiega Cristian Tava presidente del Comitato Feste per Offagna- di lasciare all’utente la possibilità anche di scrivere del testo libero in modo da poterci dare indicazioni e commenti di vario tipo. Non si tratta di una semplice recensione ma di un questionario con cui noi potremmo interagire per migliorare la qualità del servizio futuro e nel caso di commenti o valutazioni negative potremmo intervenire immediatamente. Vogliamo far sentire gli ospiti parte di Offagna e fargli sentire che il loro parere per noi conta. Con questo sistema il comitato punta a trattare i dati in maniera si anonima, ma in grado di permettere statistiche di gradimento o individuale, e rispondere dunque alle esigenze del singolo. Infine, per restare in tema digitale, verrà chiesto ai partecipanti che ne hanno piacere di regalarci un selfie di famiglia o di gruppo con l’hashtag #estatemedievale oltre a taggarci nei loro social, e viceversa».  




 









fonte AnconaToday

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here