“Misure utili per la ripresa, bene il rifinanziamento della Nuova Sabatini”

0
1
“Misure utili per la ripresa, bene il rifinanziamento della Nuova Sabatini”


2′ di lettura
Ancona 02/07/2021
– “Le misure del Decreto Lavoro e Imprese sono utili per continuare ad accompagnare le imprese in questa delicata fase di ripresa dell’economia, in cui è necessario non far mancare loro sostegno e aiuto”.

Il Presidente di Confartigianato Ancona-Pesaro e Urbino, Graziano Sabbatini, commenta così il provvedimento varato dal Governo. Positivo il giudizio di Confartigianato sulla sospensione del cashback e sul rinvio della notifica delle cartelle esattoriali. “Il rinvio è un provvedimento che avevamo chiesto fortemente – dice Sabbatini – e che di certo potrà aiutare le nostre attività produttive a ripartire con maggiore tranquillità, dopo mesi di chiusure forzate e di limitazioni che hanno causato crolli di fatturato importanti. La crisi non è ancora alle spalle: se si pensa che, secondo gli ultimi dati forniti a giugno dal Rapporto Bankitalia annuale sull’economia delle Marche, nel 2020 il PIL marchigiano ha subito una contrazione dell’8,9%, si può comprendere meglio la situazione di difficoltà che ha caratterizzato la nostra economia e che continua a pesare sulle nostre imprese. Export e moda hanno subito un tracollo, con il -11,7% di fatturato, gli investimenti sono calati del 15%, e l’occupazione è a -2,2%, con una “tenuta” che appare determinata per ora dal blocco dei licenziamenti e dagli ammortizzatori sociali”.

“Per questo – prosegue Sabbatini – ora bisogna continuare a prevedere misure di sostegno per le imprese: per evitare una traumatica ripresa della riscossione coattiva, ad esempio, saranno necessarie anche misure finalizzate a scaglionare, in un lasso temporale congruo, le notifiche sinora sospese. Bisogna dare tempo alle imprese di riprendersi, in modo da poter sostenere i pagamenti in un tempo dilazionato e più adeguato”.

“Il rifinanziamento della Nuova Sabatini – sottolinea inoltre il Presidente – recepisce le richieste di Confartigianato per valorizzare lo strumento di finanza agevolata più adatto a sostenere la crescita e la competitività delle piccole imprese italiane attraverso l’acquisto di nuovi beni strumentali. Ne apprezziamo anche la semplificazione delle procedure amministrative, consentendo l’erogazione automatica della seconda tranche anche senza richiesta da parte delle imprese beneficiarie, previo positivo esito delle verifiche preliminari al pagamento”. Infine, Sabbatini ha espresso l’apprezzamento di Confartigianato per la misura finalizzata ad alleggerire i costi della bolletta energetica delle imprese attraverso la riduzione degli oneri per il finanziamento delle rinnovabili.



fonte VivereAncona

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here