Rafforzati i controlli sulla costa e nelle aree verdi a rischio incendi

0
1
Rafforzati i controlli sulla costa e nelle aree verdi a rischio incendi


Si è svolta ieri, 1 luglio, una nuova riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e della Sicurezza pubblica presieduta dal prefetto di Ancona, Darco Pellos.

I controlli sulla Sp 1 a Sirolo

All’incontro hanno partecipato i vertici provinciali delle forze di polizia, il sindaco del Comune di Numana, l’assessore alla sicurezza del Comune di Ancona, l’assessore al Turismo del Comune di Sirolo, il comandante provinciale dei Vigili del fuoco, il comandante del gruppo Carabinieri Forestale, il comandante della Polizia provinciale di Ancona, il comandante della Polizia locale di Ancona, un rappresentante della Capitaneria di Porto e della Sezione Polizia Stradale di Ancona. Durante l’incontro è stato affrontato, in primo luogo, il tema dell’ordine e della sicurezza pubblica in relazione alla stagione turistica estiva in corso ed è stato fatto un punto di situazione sull’attività di controllo e di vigilanza con particolare riferimento alle località balneari della Riviera del Conero, I Comuni hanno illustrato le misure fino ad ora adottate per garantire un ordinato e civile svolgimento delle attività turistiche quali: la creazione di parcheggi scambiatori, le app per l’accesso contingentato alle spiagge e le ordinanze volte a regolamentare le attività commerciali. I sindaci hanno contestualmente evidenziato le criticità riscontrate in termini di sicurezza, soprattutto nelle ore notturne, quando si sono verificate modeste turbative. Le Forze di Polizia hanno descritto i servizi predisposti, ed i risultati fino ad ora conseguiti, con particolare riguardo alle attività di prevenzione e controllo del territorio anche nelle ore notturne, avvalendosi non solo dei presìdi già presenti, ma anche del contributo del Comando Compagnia Carabinieri di Osimo e del Commissariato di P.S. di Osimo, oltre al concorso di reparti della Guardia di Finanza.

Una particolare attenzione è stata dedicata ai servizi di polizia stradale che continueranno nelle prossime settimane sia in funzione preventiva sia, se necessario, in funzione repressiva. Il prefetto ha sensibilizzato i presenti circa l’importanza di una continua e sinergica collaborazione tra le Forze dell’Ordine e le Amministrazioni locali. È stato evidenziato, in particolare, come il mantenimento dell’ordine pubblico dipenda infatti dal contributo che ciascuna componente saprà apportare, armonizzando gli interventi posti in essere nell’ambito delle rispettive competenze funzionali e territoriali, anche alla luce degli ulteriori contributi delle forze di polizia che saranno messi a disposizione nei prossimi giorni. È stato inoltre affrontato l’argomento degli incendi boschivi. Al riguardo, nel ripercorrere gli interventi dei vigili del fuoco posti in essere nel corso delle ultime settimane per lo spegnimento degli incendi verificatisi nel territorio provinciale, è stato sottolineato come, oltre all’importanza dell’intervento attivo, sia fondamentale la prevenzione, della quale si devono fare carico tutti i soggetti competenti chiamati a garantire che non si determinino i presupposti per gli inneschi. Il prefetto ha raccomandato, infine, che il comprensibile desiderio di svago del periodo estivo non determini il venir meno della vigilanza per evitare i contagi da Covid-19. Ha invitato infine i presenti a sensibilizzare i cittadini all’uso del Numero Unico di Emergenza (112) per segnalare qualsiasi tipo di incidente o criticità.



Fonte CronacheAncona.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here