Volley giovanile, Il “maestro” Gianni Caprara ad Ancona

0
1
Centro Pagina - cronaca e attualità

ANCONA – Gianni Caprara è uno degli allenatori non solo italiani, più vincenti nella storia della pallavolo femminile. Campione del Mondo alla guida della Nazionale russa, ha vinto 4 scudetti, 4 Champions e una lunga serie di altri trofei e premi individuali.

La passione per la pallavolo femminile e la voglia di mettersi a disposizione dei giovani talenti l’ha portato a creare un format che si chiama “Skill Camp 9×9 Volley” con il quale ogni settimana lavora in una provincia italiana diversa.

Nelle Marche l’unica tappa è quella di Ancona che comincia lunedì 5 luglio organizzata in collaborazione con la società Ancona Team Volley.

«Siamo particolarmente onorati di avere la possibilità di vedere al lavoro uno degli allenatori più vincenti della storia della nostra pallavolo – dice Antonello Del Mastro, Presidente dell’Ancona Team Volley, società che ospita Caprara e il suo staff – ed averlo nella nostra città mettendolo a disposizione non solo delle nostre atlete, ma di tutte quelle, tesserate anche per altre società della zona, che abbiamo voluto iscriversi, è un grande privilegio».

A lezione dal “maestro” Caprara saranno anche i tecnici della società dorica a partire dal Direttore Tecnico Raffaella Cerusico.

L’esperienza di una settimana prevede un lavoro specifico per ruoli, con al più 6 atlete per ogni ruolo, e quindi una grande attenzione al miglioramento della singola ragazza. Ogni giocatrice avrà l’occasione di lavorare sulla tecnica specifica per il proprio ruolo e sotto la guida dello stesso Caprara che guiderà tutti gli allenamenti in qualità di responsabile tecnico.

Si comincia lunedì 5 luglio al PalaSabbatini di Ancona.

«Organizziamo l’evento in collaborazione con il nostro partner Estra, già sponsor della stagione sportiva appena conclusa – ha aggiunto Del Mastro – specificando che la nostra società, oltre a mettere a disposizione l’impianto e le attrezzature, curerà tutti gli aspetti legati alla sanificazione e al rispetto del protocollo anticontagio».





fonte Centropagina

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here