Ancona-Matelica, arrivano tante conferme e il primo colpo: ecco Salvatore Papa

0
1
Centro Pagina - cronaca e attualità


È già partito il mercato dell’Ancona-Matelica, la nuova società presieduta dal presidente Canil che ripartirà da Ancona in LegaPro, di scena al “Del Conero”. Dopo le prime importantissime conferme di Federico Moretti, autentico uomo in più nella scorsa stagione con 11 reti, con la memorabile tripletta di Macerata contro l’allora capolista Padova, quelle dei difensori Alessandro Di Renzo e Niccolò Tofanari e dell’estremo difensore Leonardo Vitali, arriva il primo nuovo acquisto biancorosso: Salvatore Papa.

Papa, centrocampista classe 1990, è nato a Cosenza ed ha vestito la scorsa stagione la maglia del Ravenna. Cresciuto nel Rende, è stato acquistato dall’Inter e successivamente ha militato con le maglie di Foligno, Santarcangelo, Aversa, Vigor Lamezia e Cuneo, prima di approdare al Ravenna con cui ha giocato le ultime 4 stagioni. Nell’ultimo torneo Papa è sceso in campo 28 volte mettendo a segno 5 reti.

Queste le prime parole del nuovo giocatore biancorosso: «Sono contento della mia scelta. Il Direttore mi ha fatto sentire la fiducia della società, che conoscevo e apprezzavo da tempo per serietà e correttezza. L’anno scorso, quando ci siamo affrontati da avversari, ne ho potuto apprezzare direttamente la grande organizzazione. Questo secondo me fa la differenza. Il mio obiettivo nei prossimi mesi è quello di fare bene giorno dopo giorno. Sono motivato ed entusiasta, sono sicuro che ognuno di noi darà il massimo per vivere al meglio questa nuova avventura e farsi apprezzare».

Oltre all’acquisto di Papa, è arrivata un’altra novità nello staff tecnico: si tratta di Luca Gentili, nuovo preparatore dei portieri della prima squadra e responsabile dell’intera area portieri del settore giovanile.

Il Presidente Canil con il nuovo preparatore dei portieri Luca Gentili

Nato a San Severino Marche, classe 1972, è un ex portiere professionista.
Lunghissima la sua carriera: cresciuto nelle giovanili della squadra della sua città, la Settempeda, Gentili viene acquistato dal Bari. Con i galletti pugliesi passa diverse stagioni, condividendo lo spogliatoio con grandi campioni del calibro di Boban, Platt, Zambrotta, Ventola e Legrottaglie. Tante le maglie prestigiose indossate in carriera, tra cui Catanzaro (vittoria del campionato di Serie C1 nel 2004) e Taranto, per un totale di ben 256 incontri tra i professionisti (2 in Serie A, 1 in Serie B, 52 in Serie C1 e 201 in Serie C2).

Terminata la carriera agonistica, Gentili ha iniziato quella di preparatore dei portieri. Dopo le prime esperienze con Nocerina e Latina, è entrato nello staff tecnico di mister Cristian Bucchi che ha seguito nelle avventure alla Maceratese, al Perugia, al Sassuolo, al Benevento e all’Empoli.

Gentili ha commentato così la chiamata dell’Ancona-Matelica: «entro in una grande e ambiziosa famiglia. La molla che mi ha convinto, è stata la bontà del progetto, ma non da meno la grande serietà dell’ambiente e delle persone che ne fanno parte, a partire dal Patron Mauro Canil e per proseguire con tutti i suoi collaboratori. Porto volentieri in questa nuova avventura la mia esperienza, ho grandi motivazioni e voglia di crescere insieme a questa società. Un mattoncino alla volta, con il lavoro quotidiano e l’organizzazione, cercheremo di costruire insieme un bel percorso da portare avanti giorno dopo giorno con serietà ed entusiasmo».

Da sinistra, il collaboratore tecnico Fabrizio Nizi con Il preparatore atletico Alberto Virgili

Non meno importanti anche le conferme del vice-allenatore Marco Noviello, del collaboratore della prima squadra Fabrizio Nizi, del preparatore atletico Alberto Virgili e del responsabile sanitario, il dottor Giorgio Del Gobbo. In entrambi i casi si tratta di scelte che vanno nel segno della continuità per dare seguito all’ottimo lavoro fatto in questi ultimi anni dalla società matelicese.





fonte Centropagina

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here