la Delta buca il vaccino, nove i giovani che avevano fatto la prima dose. Sono 16 i casi con la variante indiana

0
1
la Delta buca il vaccino, nove i giovani che avevano fatto la prima dose. Sono 16 i casi con la variante indiana


ANCONA Nove giovani contagiati con la variante Delta alla festa in spiaggia a San Benedetto avevano già ricevuto la prima dose del vaccino anti Covid. Nove ragazzi su un cluster di 44 risultati positivi fino a questo momento, mentre il tracciamento continua così come prosegue in sequenziamento del tamponi positivi al laboratorio di virologia di Torrette. Analisi che cambiano di giorno in giorno la mappatura e il quadro generale: ieri infatti sono arrivati a 16 i casi di Delta, il giorno prima erano meno della metà. 

 
La situazione
Ma la notizia che fa riflettere è quella riguardante i giovani risultati positivi già sottoposti alla profilassi, anche se al momento non è dato sapere da quanto tempo avevano ricevuto il siero nè se fossero già trascorsi i 15 giorni dopo i quali i vaccini dovrebbero iniziare ad avere un effetto protettivo. Ieri poi, oltre 250 ragazzi hanno risposto all’appello del sindaco Pasqualino Piunti e dell’Asur, sottoponendosi ai tamponi gratuiti messi a disposizione per verificare la situazione legata al focolaio sanbenedettese: dunque il numero dei positivi potrebbe essere destinato a crescere ulteriormente facendo aumentare anche i casi di variante indiana.

Le analisi
Secondo gli esperti di Roma forse già prima di settembre la Delta in Italia sarà al 90% mentre serviranno ancora due settimane per capire un po’ di più gli effetti sui contagi. La provincia di Ascoli è sorvegliata speciale: il Servizio salute della Regione ha registrato in un giorno 32 casi di coronavirus nelle Marche di cui 22 appunto nell’Ascolano, 2 a Macerata, 2 a Pesaro Urbino, 2 in provincia di Ancona e uno nel Fermano mentre altri tre sono provenienti da fuori regione. Di questi positivi, sei hanno manifestato sintomi da Covid. E mentre aumenta l’attenzione per la variante Delta e i nuovi contagi, sul fronte sanitario si sta assistendo a un rapido svuotamento dei reparti. Restano sette nelle Marche le persone ricoverate per Covid: cinque pazienti in meno nell’ultima giornata (da 12 a 7) mentre non sono stati registrati decessi. 

Il report
I reparti di semi intensiva sono diventati Covid free con zero degenti da 24 ore, mentre la situazione è invariata nelle Terapie intensive dove rimangono ancora due ricoverati a Marche Nord e in Pediatri. Nei reparti non intensivi si trovano attualmente 5 ricoverati (-4) di cui 2 a Malattie infettive di Torrette e tre a Infettivi dell’ospedale di Fermo. La situazione è in netto miglioramento anche nelle strutture territoriali socio sanitarie, dove adesso gli ospiti malati di Covid sono 43 (-13 nel giro di un giorno), ma c’è un assistito nei pronto soccorso di Fermo. I positivi in isolamento domiciliare scendono a 1.247 (-21) e si registrano 20 quarantene in più (1.383); i guariti-dimessi sono 99.455 mentre il totale dei positivi (ricoveri più isolamenti) è 1.254. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimo aggiornamento: 4 Luglio, 02:00


© RIPRODUZIONE RISERVATA





fonte Corriere Adriatico

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here