Autorità portuale, Giovanni Pettorino è il nuovo commissario

0
2
Autorità portuale, Giovanni Pettorino è il nuovo commissario






Redazione

05 luglio 2021 18:33



Giovanni Pettorino, comandante generale della Guardia Costiera, è il nuovo Commissario straordinario dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale. Pettorino torna nella città dorica per la seconda volta: infatti è già stato Comandante del porto di Ancona.


La nomina è stata comunicata dal ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, che ha informato i presidenti delle Regioni Abruzzo e Marche, Marco Marsilio e Francesco Acquaroli per poi firmare il decreto di nomina. Si legge nella nota del ministero: «La nomina di Pettorino a Commissario si è resa necessaria in quanto la designazione dell’ingegner Matteo Africano alla presidenza dell’Autorità di Sistema Portuale dell’Adriatico Centrale ha ricevuto il parere contrario della competente Commissione del Senato. La Commissione della Camera ha invece espresso parere favorevole. Il Ministro Giovannini, per tenere conto comunque del pronunciamento della Commissione parlamentare del Senato, ha ritenuto più opportuno avviare nuovamente le procedure per raccogliere le manifestazioni di interesse ai fini della nomina del Presidente dell’Autorità. La scelta del Ministro Giovannini per la nomina del Commissario è caduta su una personalità di elevato profilo istituzionale e notevole esperienza professionale».



Il governatore marchigiano sui social ha postato una nota in cui si legge: «Il Ministro Giovannini – si legge sulla pagina Facebook di Acquaroli – ci ha inviato la comunicazione della nomina del Commissario dell’Autorità Portuale dell’Adriatico Centrale nella persona dell’Ammiraglio Ispettore Giovanni Pettorino. Abbiamo sempre auspicato una soluzione definitiva fin dall’inizio di tutta questa vicenda, una soluzione che avesse potuto individuare una visione di prospettiva per un sistema portuale che necessita di una forte azione di discontinuità e di rilancio. Questi sono i mesi più importanti per programmarne il futuro, grazie alle risorse del Pnrr e della nuova programmazione europea, e sarebbe stato importante poterli affrontare in maniera diversa, con la forza della pienezza del ruolo propria di un Presidente. All’Ammiraglio faccio gli auguri di buon lavoro».









fonte AnconaToday

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here