Fabriano: investita dal treno, ragazzina lotta fra la vita e la morte

0
2
Centro Pagina - cronaca e attualità


Treno fermo alla stazione di Fabriano

FABRIANO – Tragedia alla stazione ferroviaria di Fabriano. Questo pomeriggio, 7 luglio, poco dopo le 17, una ragazza minorenne è stata investita da un treno regionale proveniente da Ancona. Lotta fra la vita e la morte all’ospedale Engles Profili.

Indagano gli agenti della Polizia ferroviaria. Tutte le ipotesi sono al vaglio. Dall’incidente a un estremo gesto volontario.

Investita dal treno: i fatti

Intorno alle 17 di oggi, mentre il treno regionale proveniente da Ancona stava rallentando la sua corsa per effettuare la fermata di Fabriano, al secondo binario della stazione, l’investimento. Un’adolescente è finita sotto il convoglio, riportando ferite alla testa e in altre zone del corpo. Immediatamente, è scattato l’allarme.

Ambulanze fuori la stazione di Fabriano

Sul posto si sono precipitati i vigili del fuoco del distaccamento di Fabriano, insieme a ben tre ambulanze del 118 del presidio ospedaliero Engles Profili, mentre gli agenti della Polfer hanno subito iniziato a coordinare i soccorsi e ad effettuare i rilievi. I sanitari hanno fatto il possibile per stabilizzare la ragazzina sul posto e, quindi, disporre l’immediato trasporto al Pronto soccorso.
Le ferite riportate sono molto gravi e i sanitari del nosocomio di Fabriano stanno facendo il possibile per salvarle la vita. Sconvolti i familiari dalla giovane.

Investimento alla stazione di Fabriano, la circolazione ferroviaria

Inevitabili i disagi per la circolazione ferroviaria, con la chiusura immediata della tratta Fossato di Vico-Albacina, dunque la sola stazione di Fabriano. I treni provenienti da Ancona sono stati fermati ad Albacina, per poi far proseguire i passeggeri con gli autobus. Lo stesso accadeva per i treni provenienti da Roma e fermati a Fossato di Vico, autobus sostitutivi per i passeggeri.





fonte Centropagina

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here