L’Italia è campione d’Europa, battuta l’Inghilterra 4-3. Donnarumma para il rigore finale, decisivo l’errore di Saka

0
2
L'Italia è campione d'Europa, battuta l'Inghilterra 4-3. Donnarumma para il rigore finale, decisivo l'errore di Saka

LA DIRETTA

CALCI DI RIGORE

Ancora una volta, dopo la Spagna, il tutto per tutto. Gli azzurri, se lo giocheranno ai rigori contro l’Inghilterra di Gareth Southgate. Al gol di Shaw risponde infatti Bonucci nel secondo tempo, regalando agli uomini di Mancini i tempi supplementari e una speranza per la conquista del trofeo che manca dal 1968 in Italia. 

Inizia Berardi e non sbaglia di fronte a Pickford, poi è il turno del capitano inglese, Donnarumma intuisce l’angolo ma Harry Kane pareggia i conti. Andrea Belotti dopo una lunga rincorsa, invece, si fa parare il tiro dal dischetto con un tiro poco potente e angolato, Maguire con un colpo sotto il sette mette la palla in rete: è 2-1 per l’Inghilterra. Ma ci pensa Bonucci a tenerci a galla con un rigore preciso e Rashford fa il suo prendendo il palo. Bernardeschi con un tiro raso terra centrale spiazza l’estremo difensore di Southgate, mentre Sancho se lo fa parare da Donnarumma. Jorginho, all’appuntamento con la storia, fallisce: tutto da rifare per gli azzurri, ma Saka e il portiere italiano ci regalano la coppa

2° TEMPO SUPPLEMENTARE

Poche emozioni, invece, nella ripresa: solo una punizione di Bernardeschi bloccata in due tempi dal portiere inglese da annotare sul tabellino. Dopo martedì contro la Spagna, anche contro l’Inghilterra, l’Italia di Mancini si gioca il tutto alla lotteria dei rigori.
 

120′ – Fischio finale, si va di nuovo ai calci di rigore

120′ – Occasione da calcio d’angolo per gli azzurri, ma nella mischia nessuno riesce a spingere in porta il pallone

1° TEMPO SUPPLEMENTARE

Nel primo tempo supplementare un brivido per parte. Prima l’occasione di Phillips da fuori area con tiro di poco a lato e poi Pickford toglie dai piedi di Bernardeschi il colpo del tap-in sotto porta.

115′ – Finisce anche il primo supplementare, ancora parità

97′ – Inglesi vicini al vantaggio nel primo supplementare, ma Kalvin Phillips manda a lato una ghiotta occasione

2° TEMPO

Anche oggi si va ai tempi supplementari. Al gol di Shaw risponde infatti Bonucci nel secondo tempo, regalando agli uomini di Mancini i tempi supplementari e una speranza per la conquista del trofeo che manca dal 1968 in Italia.
Pronti, via e gli azzurri sono già sotto di un gol: bastano due minuti all’Inghilterra per potarsi avanti con la rete di Luke Shaw, difensore dello United. Nonostante la botta, però, gli azzurri del commissario tecnico Roberto Mancini reagiscono e al 35esimo Federico Chiesa prova ad azzerare le distanze con un tiro dal limite, che finisce di poco a lato. A metà primo tempo, ansia per Jorginho che dopo un contatto con un avversario si fa male al ginocchio. Niente di preoccupante, comunque, per il centrocampista italo-brasiliano.

Il secondo tempo è quasi un assolo della nostra Nazionale che cerca in tutti i modi di pareggiare i conti. Dopo cinque minuti è Lorenzo Insigne a impensierire gli inglesi con una punizione che finisce poco sopra l’incrocio dei pali, ma la vera occasione arriva di nuovo dai piedi di Chiesa, e solo una deviazione del portiere Pickford riesce a togliere la gioia del gol all’esterno bianconero.

Dallo sviluppo di un calcio di punizione, e dopo il colpo di testa di Marco Verratti al 66′, un’altra respinta dell’estremo difensore finisce dritta sui piedi di Leonardo Bonucci che insacca in rete. Un’imbucata, sul filo del fuorigioco, di Domenico Berardi non finisce come dovrebbe. L’Italia di Mancini, però, è viva, anche senza uno dei suoi uomini migliori, Chiesa, uscito per infortunio poco dopo, riesce a creare altre occasioni. Senza però segnare. 

90′ – Fischio finale, si va ai tempi supplementari dopo 6′ di recupero

86′ – Non ce la fa Chiesa, sostituito da Bernardeschi da Roberto Mancini

80′ – Chiesa dopo aver saltato due uomini viene messo a terra e prende una distorsione alla caviglia che lo mette fuori gioco

67′ – Pareggio dell’Italia, che trova il gol con Leonardo Bonucci, bravo a sfruttare una respinta corta di Pickford su colpo di testa di Verratti

62′ – Ancora un’occasione per Federico Chiesa, che salta 

51′ – Calcio di punizione dal limite dell’area per gli azzurri, con Insigne che si incarica della battuta e manda alto sopra la traversa

1° TEMPO

35′ – Grande azione di Chiesa, che conclude dal limite dell’area pericolosamente, ma la palla finisce al lato della porta

2′ – Subito a segno la nazionale britannica, che sorprende la retoguardia azzurra con l’incursione di Luke Shaw, bravo ad insaccare alle spalle di Donnarumma

IL PREPARTITA

È la finale, ci siamo. Italia-Inghilterra vale la vittoria degli Europei. Si gioca a Wembley, a Londra, davanti a 58mila inglesi e 6mila italiani. Roberto Mancini ci arriva col vento in poppa dopo aver eliminato Austria, Belgio e Spagna ai rigori. La nazionale di Southgate può fare affidamento sul tifo di casa: dopo Germania e Ucraina, ha fatto fuori (a fatica, con un rigore dubbio e nei supplementari) la Danimarca. Gli azzurri hanno fatto innamorare 60 milioni di italiani e ora sono pronti alla notte più importante. Mancini non cambia nulla: in porta c’è Donnarumma, in difesa Di Lorenzo ed Emerson (l’infortunato Spinazzola è arrivato a Londra e sarà in tribuna) sono i titolari, al centro coppia Bonucci-Chiellini. A centrocampo il trio Barella-Jorginho-Verratti, davanti ancora Immobile con al suo fianco Lorenzo Insigne e Federico Chiesa. Southgate invece cambia nel momento più importante: fuori sia Sancho che Saka, gioca Trippier esterno di centrocampo, la difesa è a tre con Walker, Stones e Maguire. Arbitra Bjorn Kuipers

Disordini prima della partita: caos in centro a Londra, dove un gruppo di tifosi ha sputato su una bandiera italiana e poi l’ha calpestata. I problemi più ingenti a Leicester Square, nel quartiere di SohoEcco le formazioni ufficiali di Italia-Inghilterra. 

Italia-Inghilterra, la diretta

SEGUI LA DIRETTA IN TEMPO REALE

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Italia (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini, Emerson; Barella, Jorginho, Verratti; Chiesa, Immobile, Insigne.
A disp.: Meret, Sirigu, Florenzi, Toloi, Acerbi, Bastoni, Locatelli, Cristante, Pessina, Bernardeschi, Belotti, Berardi Ct. Mancini

Inghilterra (3-4-2-1): Pickford; Walker, Stones, Maguire; Trippier, Phillips, Rice, Shaw; Mount, Sterling; Kane.
A disp.: Johnstone, Ramsdale, Mings, Coady, James, Grealish, Saka, Henderson, Bellingham, Sancho, Rashford, Calvert-Lewin Ct. Southgate

Italia-Inghilterra, il bus degli azzurri parte da Coverciano senza Vialli (ma è un rito scaramantico)

Londra, caos per i tifosi impazziti: volano bottiglie, vetri dei negozi distrutti e assalto a un autobus

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 12 Luglio, 00:16



© RIPRODUZIONE RISERVATA





fonte Corriere Adriatico

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here