Offagna, primo weekend con le cene medievali

0
1
Estate medievale digitalizzata con le statistiche di gradimento


foto d’archivio

 

Si parte. Dopo tanta attesa iniziano i weekend delle cene medievali, il nuovo format previsto causa pandemia per le rievocazioni storiche. La prima conviviale in piazza della Contesa si terrà sabato 17 luglio con massimo 100 posti per garantire il distanziamento. All’imbrunire gli animatori e il Comitato Feste per Offagna daranno il benvenuto agli ospiti che quest’anno dovranno registrarsi sulla piattaforma digitale di estatemedievale.it utilizzando sistemi di prenotazione e pagamento online. In questa prima serata a curare il menù sarà il Ristorante Dalle Donzelle che saprà stupire i commensali con cinque portate. Si inizia con un’insalata di erbe varie, mele, uva passa, mandorle, cavolo e carote, condita con olio e aceto di mele, accompagnata da una frittatina ai profumi dell’orto e pane alla cipolla. Poi una “Minestra de ciceri”  con erbe aromatiche abbinata ad una selezione di salumi e formaggi, poi uno stufato di cavolo, delle erbe ripassate e la crescia calda di Offagna, il rinomato pane povero ottenuto mescolando la farina ai grassi del maiale. Poi si passa allo spezzatino di pollo con frutta fresca e secca, dal tipico sapore agrodolce dei piatti medievali, e un arrosto di maiale farcito con prugne e finocchietto, accompagnato da una salsa alle prugne secche, mandorle e pane raffermo, descritta dal Maestro Martino nel “De arte Coquinaria”. E’ tradizione concludere la cena con il tipico dolce delle Feste medievali di Offagna, il “Dolce della Contesa”, servito con un goloso bicchiere di Moretum, un vino dolce alle more, e un assaggio di pere cotte al vino rosso. I partecipanti saranno allietati durante la serata dagli spettacoli di ben cinque gruppi che proporranno l’arte dell’Età di Mezzo: il Gruppo Storico Offagna con sbandieratori e tamburini, i Signo Gladii con spettacoli di scherma storica e combattimento dal vivo, i Mercenari D’Oriente con show di giocoleria e, per la prima volta ad Offagna l’animazione di Otto Mix con diversi numeri basati sulla manipolazione del fuoco. Infine l’immancabile falconiere, Gianluigi Mandolesi, che sarà conquistare il pubblico con il volo dei suoi rapaci. Il costo della cena è di 40 euro a persona con riduzioni per ragazzi e gratuità per i bambini fino a 5 anni. Domenica sera (18 luglio) la piazza lascerà il posto ad una grande novità delle rievocazioni storiche 2021: la Gara di Bandiera. Una disfida che si preannuncia spettacolare tra gli sbandieratori di Offagna e quelli dei gruppi storici di Servigliano e Corinaldo. Ingresso a offerta, per i soci del Comitato Feste per Offagna ingresso gratuito. In caso di maltempo i biglietti saranno rimborsati e, per quanto riguarda la cena medievale, si darà la possibilità di scegliere un’altra data nei successivi weekend.



Fonte CronacheAncona.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here