Potenza Picena, morto dopo lo schianto in moto. Domani l'addio a Luca Corradini: «Ci mancherà il tuo sorriso»

0
2
Centro Pagina - cronaca e attualità


POTENZA PICENA – Sarà celebrato domani, alle 10 nella chiesa collegiata di Santo Stefano, a Potenza Picena, il funerale di Luca Corradini, il 23enne morto tragicamente lunedì a seguito di un incidente sulla provinciale Potentina in cui è rimasto coinvolto mentre era in sella alla sua moto. Ieri, 14 luglio, la Procura ha restituito la salma ai familiari, dopo aver svolto l’ispezione cadaverica all’obitorio dell’ospedale Torrette di Ancona, dove Corradini era stato trasportato d’urgenza subito dopo lo schianto.

La morte del giovane ha sconvolto l’intera comunità e in tantissimi si sono stretti al dolore della mamma Iginia, del papà Florindo e della sorella Lucia. Una tragedia che ha segnato anche i volontari della Croce Verde di Civitanova, tra i primi a intervenire sul luogo dell’incidente per prestare i soccorsi. «Questi sono i tragici avvenimenti che mai vorremmo leggere sulla copertina di un giornale, quelli che ti fanno domandare quale sia il vero senso della vita – dicono i volontari -. I nostri soccorritori, intervenuti sul posto, non riescono ancora ad accettare un esodo così tragico e tremendamente ingiusto. Buon viaggio Luca».

Corradini era un appassionato di moto e di motocross e, proprio per questo, gli amici dell’Associazione Motociclistica Monteluponese, con la quale il 23enne aveva mosso i primi passi nel motocross, avvierà una raccolta fondi da devolvere in favore dell’associazione “Riders4Riders” di Faenza, che dà assistenza a quelle persone che, a causa di un incidente stradale, sono rimaste paralizzate. Inoltre chi vorrà potrà accompagnare in moto l’ultimo viaggio della salma di Luca fino alla Collegiata.

«Tutto il gruppo si stringe al dolore della famiglia della prematura scomparsa del caro amico Luca Corradini, dopo la bellissima giornata insieme di domenica, a distanza di poche ore da chiacchiere, battute e risa insieme, nessuno di noi poteva pensare che il tuo saluto sempre col tuo contagioso sorriso sarebbe stato l’ultimo – ricordano dall’Associazione -. Non dimenticheremo mai la tua positività, la voglia di provare e insistere per migliorarti nel nostro mondo, il motocross, sei stato un grande amico e ci sarà sempre un posticino per te nei nostri cuori. Ciao amico».

Tanti i ricordi lasciati da amici e compagni di gara, ancora increduli da quanto accaduto. «Amico mio riposa in pace un giorno ci rivedremo e ci faremo una risata come sempre – ricorda Francesco Marzetti – sono sicuro che alla prossima gara mancherai a tutti, a me mancherai sempre, già mi manca il tuo sorriso come una settimana fa a San Severino. Ciao Luca, spero che sarai sempre al mio fianco nelle gare».





fonte Centropagina

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here