Due udienze in due giorni per l'amministrazione comunale di Fabriano

0
1
Centro Pagina - cronaca e attualità


FABRIANO – Fine luglio caldo per l’amministrazione comunale di Fabriano. Due volte in Tribunale nel breve volgere di due giorni. Prima nella sezione Lavoro del Tribunale di Ancona, il 27 luglio, con probabile sentenza per la causa avanzata dall’ex dirigente Vincenzo Capaldo. Il giorno successivo, 28 luglio, innanzi ai giudici del Tribunale Amministrativo delle Marche dove è in calendario l’udienza con richiesta di sospensiva in via cautelare, avanzata da un dirigente in servizio al comune di Fabriano, del provvedimento con il quale la Giunta pentastellata, guidata dal sindaco Gabriele Santarelli, ha ridisegnato la struttura dell’Ente municipale, introducendo delle macro-strutture, spacchettando alcune aree.

Un’udienza presso il giudice del lavoro

L’ex dirigente del settore Assetto e Tutela del Territorio, Vincenzo Capaldo, rimasto effettivamente in carica per poco tempo e sostituito dalla Giunta, ha promosso una causa di lavoro che ha visto la trattazione del caso in numerose udienze. Ora, salvo imprevisti dell’ultim’ora, si dovrebbe essere arrivati al giorno del redde rationem. Nel senso che la prossima udienza, sembra quella definitiva per avere la sentenza del Giudice del Tribunale di Ancona sezione Lavoro: è fissata per il prossimo 27 luglio.

Qualora la decisione dovesse andare in favore di Capaldo, si dovrebbe celebrare un’ulteriore udienza per la quantificazione dei danni chiesti da questi al Comune di Fabriano.

L’udienza presso il Tribunale Amministrativo delle Marche

Il secondo appuntamento con la giustizia è in calendario per il giorno successivo, 28 luglio, ma questa volta innanzi al Tar. Il 30 giugno scorso, infatti, è stato notificato al Comune di Fabriano un ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale per le Marche mediante il quale, un dirigente comunale, chiedeva l’annullamento previa sospensione dell’efficacia della deliberazione della Giunta Comunale n. 59 del 22 aprile scorso avente ad oggetto l’approvazione della nuova macrostruttura comunale e relativo organigramma e funzionigramma – istituzione posizioni organizzative e assegnazione risorse umane ai settori di organizzazione – e dei suoi allegati. Si tratta dell’udienza per discutere della sospensiva. Successivamente, sarà fissata udienza per discussione nel merito.





fonte Centropagina

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here