Scuole de Amicis, incontro sulla nuova sede: ecco le soluzioni prospettate

0
2
Scuole de Amicis, incontro sulla nuova sede: ecco le soluzioni prospettate






Redazione

21 luglio 2021 15:45



Incontro ieri tra l’Amministrazione e i rappresentanti della scuola de Amicis per fare il punto  sulla riorganizzazione della scuola in vista del prossimo anno scolastico e dei lavori che interesseranno l’ attuale struttura.  Per il Comune erano presenti il sindaco Valeria Mancinelli e gli assessori Paolo Manarini ai Lavori Pubblici, Tiziana Borini per le Politiche Educative, Stefano Foresi per le Manutenzioni mentre per la scuola oltre alla dirigente, prof. Lucia Cipolla anche i rappresentanti dei genitori sia di classe che di istituto.


«I lavori che saranno svolti sono importanti, attesi. Abbiamo lavorato in un clima di condivisione e sinergia tra amministrazione e istituzioni scolastiche proprio con l’obiettivo di contenere al minimo i disagi per studenti, corpo docente e famiglie – ha affermato il sindaco Mancinelli – Purtroppo si tratta di un passaggio necessario per poter avere poi una scuola completamente rinnovata, ancora più sicura e funzionale».  L’ incontro allargato di ieri pomeriggio è servito per spiegare nel dettaglio la sistemazione prevista dall’Amministrazione che mira a contemperare le necessità di tutti i soggetti interessati.


«La scuola De Amicis – ha spiegato l’assessore Tiziana Borini – è una delle più antiche della città. Abbiamo sin da subito lavorato con la dirigente scolastica e il consiglio d’istituto per individuare tutte le problematiche e mettere a fuoco le possibili soluzioni. Tra le ipotesi al vaglio la prima è stata quella di utilizzare la struttura di Via Fanti ma questa soluzione non convinceva e ne abbiamo cercata una alternativa che arrecasse minor disagio alle famiglie. Ci siamo quindi, orientati verso il complesso Ferrucci in Via Cadore dove troveranno posto 11 classi. Qui andrà il corso del tempo pieno e quindi si sta allestendo la mensa per adeguare l’edificio. Le restanti cinque classi della primaria saranno collocate nella Scuola Leopardi che offre anche una grande palestra; per gli altri sarà invece utilizzata la palestra della Pascoli poiché le distanze sono minime. Le due sezioni della scuola di infanzia Piaget andranno in Via Redipuglia. Siamo in pratica nello stesso istituto comprensivo, abbiamo a disposizione anche il giardino interno ed i locali sono adeguati. Particolare attenzione per i genitori: ci saranno orari flessibili – anche personalizzati – per le famiglie che avranno figli su due plessi diversi». conclude Borini.


La dirigente scolastica Lucia Cipolla ha evidenziato che questa attività di messa a punto andrà avanti per tutta l’estate per affinare l’organizzazione, cercando di venire incontro alle esigenze delle famiglie, organizzative e logistiche, sia per consentire al meglio la didattica. L’assessore Manarini è intervenuto spiegando l’importanza dell’adeguamento sismico a cui saranno sottoposte le De Amicis, «i cui lavori inizieranno i primi di settembre per un importo di  2.617.000 euro – ha detto Manarini – Per quanto riguarda gli altri interventi di edilizia scolastica e sempre a settembre partiranno i cantieri nelle Antognini per 2.950.000 euro e saranno appaltati i lavori nella scuola d’infanzia Garibaldi, a cui si aggiungeranno  anche gli interventi di manutenzione straordinaria, come quelli nella scuole Marconi in via Verga, dove verranno risistemati alcuni pavimenti che mostrano avvallamenti. Entro la fine dell’anno al via anche gli interventi di miglioramento sismico di quattro scuole: si parte con Montesicuro e Pietralacroce, per poi proseguire con Sappanico e Montessori, per una copertura finanziaria di 1.210.000 euro. Stanno andando avanti anche i lavori sulle scuole Savio per un importo di 2 milioni di euro e che dovrebbero terminare entro il prossimo anno».


«Entro il 31 agosto – precisa l’assessore alle manutenzioni Stefano Foresi – andrà dunque completata la sistemazione dei nuovi plessi alle Leopardi, Ferrucci e via Redipuglia: abbiamo già affidato i lavori per questi adattamenti e contiamo di fare i traslochi delle De Amicis dal 1° settembre».












fonte AnconaToday

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here