stadio Roccheggiani, 400mila euro per la nuova tribuna

0
3
stadio Roccheggiani, 400mila euro per la nuova tribuna


2′ di lettura
14/09/2021
– La nuova tribuna dello stadio Roccheggiani si aggiudica il finanziamento di 400mila euro del bando Sport e Periferie.

E’ stata pubblicata ieri, lunedì 13 settembre, la graduatoria dei progetti ammessi a finanziamento: il Comune di Falconara, con il progetto della struttura di via dello Stadio, si è classificato in posizione utile per ottenere il contributo statale, che verrà integrato con altri 400 mila euro reperiti dal Comune, eventualmente attraverso il ricorso al credito sportivo. L’importo complessivo di 800mila euro permetterà di completare la demolizione della vecchia struttura (con fondi comunali sono già stati demoliti i gradoni laterali) e la ricostruzione della nuova tribuna, già progettata.

Questa avrà una superficie a terra di circa 446 metri quadri e sarà realizzata in calcestruzzo armato nella struttura portante e in calcestruzzo armato prefabbricato per la gradinata. L’ingresso alla tribuna sarà arretrato rispetto alla facciata, in modo da proteggere dalle intemperie anche gli spettatori in ingresso e in uscita. Ai lati dell’ingresso saranno realizzati i servizi igienici. Nella nuova tribuna sono previsti solo posti a sedere, ricavati da 10 gradoni, per un totale di 512 posti. In aggiunta saranno realizzati 10 spazi riservati ai diversamente abili. Tutti i posti avranno perfetta visibilità sul campo di gioco. Per accedere ai posti in tribuna saranno realizzate scalinate e rampe alle due estremità e una rampa centrale con pendenza massima dell’8 per cento, così da renderla accessibile anche alle persone in carrozzina. Gli spazi sottostanti la tribuna saranno utilizzati per creare, oltre ai servizi igienici, locali in uso alle associazioni sportive, un locale di primo soccorso, magazzini per attrezzature sportive.

L’inagibilità della tribuna dello Stadio Roccheggiani era emersa nell’estate 2020, all’esito di una verifica di vulnerabilità sismica che il Comune aveva affidato a un gruppo di lavoro formato da quattro ingegneri, un architetto e un geologo. Gli esperti avevano giudicato di difficile recupero la struttura, realizzata alla fine degli anni Sessanta con materiali scadenti e con gravi errori di esecuzione: eventuali interventi di messa in sicurezza per sanarne le lacune strutturali avrebbero avuto costi esorbitanti e sarebbero stati di difficile realizzazione e non risolutivi.

«Ci metteremo subito al lavoro – dice l’assessore ai Lavori pubblici Valentina Barchiesi – per completare la demolizione della vecchia struttura e realizzare quella nuova. Da tempo aspettavamo l’esito del bando Sport e Periferie, atteso inizialmente per l’autunno 2020, per non lasciare senza tribuna il principale impianto sportivo di Falconara».



fonte VivereAncona

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here