«Pagamento non andato a buon fine» e versa online 10 volte il prezzo degli stivali da moto

0
2
Truffa PostePay, giovane medico raggirato da sms e finto operatore di call center


Truffa online (foto d’archivio)

 

Truffe online: mette in vendita un paio di stivali da moto, con la scusa del pagamento non andato a buon fine e l’aiuto di un complice riesce a farsi ricaricare più volte la PostePay dall’acquirente. I carabinieri della Stazione di Fabriano hanno identificato e denunciato per truffa in concorso due uomini, uno di 26 anni del Bangladesh residente a Verona e uno di 28 originario e residente in Sicilia già noti alle forze dell’ordine. Il primo ha messo in vendita, in un sito specializzato nella vendita di prodotti online, un paio di stivali da moto. Una 58enne di Fabriano, interessata all’acquisto, ha contattato il venditore. Ha iniziato, così, una trattativa che ha portato a confermare la volontà di comprare quegli stivali a 100 euro. Il secondo protagonista, il 28enne, ha avviato, poco dopo, una corrispondenza via mail con la donna fino ad indicarle, passo passo, cosa fare per effettuare il pagamento. Con la scusa che il pagamento richiesto non è andato a buon fine, la donna ha effettuato diverse ricariche su una PostePay per un importo complessivo di mille euro. Di lui si sono perse le tracce. Nell’arco di mezza giornata è riuscito a ritirare in uno sportello quanto lei aveva versato. A casa della donna nessun pacco è arrivato e così ha deciso di raggiungere la caserma dei carabinieri di Fabriano per sporgere denuncia.

L’articolo «Pagamento non andato a buon fine» <br> e versa online 10 volte <br> il prezzo degli stivali da moto proviene da Cronache Ancona.



Fonte CronacheAncona.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here