La polizia compie 170 anni: in 11 mesi più di 200 arresti e oltre 12 chili di droga sequestrata

0
2
La polizia compie 170 anni: in 11 mesi più di 200 arresti e oltre 12 chili di droga sequestrata



ANCONA – Alla vigilia della cerimonia per la celebrazione dei 170 anni dalla fondazione della polizia, la questura dorica preannuncia quello che sarà il programma dell’evento. Alle ore 9,30, in occasione della ricorrenza, il Questore della Provincia di Ancona deporrà una corona di alloro alla lapide che ricorda i caduti della Polizia di Stato, nel Piazzale della Questura, alla presenza del Prefetto di Ancona, Darco Pellos e di un picchetto d’onore composto da funzionari della Questura. Seguirà alle 10,30 la cerimonia presso la Mole Antonelliana. In quest’occasione i giovani studenti delle Scuole Secondarie di primo grado ad indirizzo musicale degli Istituti G. Pascoli e G. Leopardi, suoneranno l’Inno della Polizia di Stato “Giocondità” e l’Inno d’Italia di G. Mameli. Nell’ambito della cerimonia inoltre il Tenore Davide Mazzoni, si esibirà in una celebre romanza tratta dalla Turandot, opera famosa del compositore G. Puccini. Nel corso della manifestazione «verranno consegnati agli operatori della Polizia distintisi per particolari attività di servizio, gli attestati di merito. In particolare, una medaglia d’argento al merito civile; un attestato di pubblica benemerenza al valore civile e gli attestati di encomio e lode».

Segnalano inoltre che in Piazza Cavour fin dal mattino e per tutto il giorno verranno allestiti gli stand espositivi delle specialità della Polizia di Stato, con la presenza del personale e dei veicoli della Stradale, Ferroviaria, Postale, Scientifica, Artificieri, Reparto Mobile e Cinofili. «La celebrazione – fa sapere la questura – è l’occasione per riaffermare la vocazione della Polizia di Stato ad operare al servizio dei cittadini e delle istituzioni democratiche». Si segnala infine per l’occasione «l’annullo del francobollo dedicato emesso dal Ministero per lo Sviluppo Economico e l’entrata in corso della moneta da 2 euro coniata per la celebrazione dell’Anniversario dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato». 

I dati 

In occasione della “Festa della polizia” la questura dorica ha diffuso i dati con i risultati conseguiti dal 1 aprile 2021 al 31 marzo 2022 in tutta la provincia di Ancona. Per quanto riguarda i reati contro la persone e il cosiddetto “Codice Rosso” la polizia ha eseguito l’arresto di un cittadino tunisino e di un italiano per maltrattamenti in famiglia e sono state denunciate all’autorità giudiziaria 41 persone (tra cui una minore di 14 anni). Inoltre sono state eseguite numerose misure cautelari «di cui 3 disponevano l’allontanamento dall’abitazione familiare nei confronti di un cittadino tunisino, uno bengalese ed uno italiano;  4 stabilivano il divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla parte offesa nei confronti di un cittadino rumeno, un cittadino italiano un cittadino albanese ed un cittadino algerino,  3 decretavano gli arresti domiciliari nei confronti di 3 italiani e infine uno che disponeva il divieto di esercitare l’attività professionale di medico e ginecologo». Inoltre, sempre nell’ambito dei reati contro la persona, «sono state eseguite diverse ordinanze della misura cautelare in carcere tra cui una nei confronti di due italiani responsabili di violenza sessuale di gruppo con aggravanti,  una a carico di un cittadino bengalese per tentato omicidio nei confronti di un suo connazionale e un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Ancona a carico di un italiano responsabile del reato di atti sessuali con una persona minorenne.

Per quanto riguarda i reati di scambio e detenzione di materiale pedopornografico sono state denunciate 10 persone e in due distinte operazioni e arrestati in flagranza 2 cittadini italiani residenti nella provincia di Ancona con il sequestro di ingentissima quantità di materiale di natura pedopornografica (circa un milione tra foto e video risultato raccolto in circa 20 anni di attività delittuosa)». 

Passando ai reati contro il patrimonio la polizia segnala l’esecuzione di «una misura cautelare in carcere a carico di due rumeni ed un cittadino della repubblica dominicana responsabili di almeno 9 furti e rapine aggravate, continuate, consumate in concorso tra loro ai danni di bar, pizzerie e ristoranti di Ancona». Arrestato inoltre un serbo responsabile di una rapina commessa in un esercizio commerciale di Ancona e di lesioni personali nei confronti di una persona presente al momento dei fatti. Fermato anche un uomo responsabile del reato di rapina continuata consumate presso due esercizi commerciali di Ancona e arrestato un americano che si è reso responsabile all’interno dell’area portuale di Ancona del reato di lesioni personali gravi dopo aver aggredito per futili motivi un giovane riempiendolo di calci e pugni anche dopo che era stramazzato a terra. Per quanto riguarda il fenomeno delle baby gang: «Sono stati arrestati in flagranza di reato 6 maggiorenni e un minorenne e denunciati 17 minorenni e 30 maggiorenni. A tutela della sicurezza di determinati luoghi e in particolare locali pubblici o aperti al pubblico, ed esercizi pubblici sono stati emessi 49 Daspo Urbani di cui 10 a carico di minorenni». 

Operazione Euro Green pass e non solo 

La questura non manca di citare le operazioni della Squadra Mobile: in primis quella denominata “Euro Green pass” che ha portato all’esecuzione di 90 misure cautelari (di cui 12 misure cautelari custodiali  e 78 misure cautelari personali non custodiali) e 8 misure cautelari reali del sequestro preventivo per un totale di 28.500 euro. Qui le ipotesi di reato sono corruzione, falso e peculato. C’è poi quella legata al maxi giro di spaccio di un gruppo di pakistani, specializzato nell’importazione, utilizzando dei muli, di ovuli di eroina da immettere nella provincia di Ancona. Sono state denunciate 21 persone, è stata eseguita una misura cautelare della custodia in carcere e sequestrati 4 chili di droga.  Le attività volte al contrasto al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti «hanno permesso il sequestro di 9, 530  chili di cannabinoidi (hashish e marjuana), 2,860 chili di eroina,  778 grammi di cocaina e anche di 10 litri di gamma butirrolattone (GBL – cosiddetta droga dello stupro)».



fonte AnconaToday

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here