«E’ il momento di aprirsi ai mercati esteri»

0
1
l'imprenditoria incontra i candidati sindaco

Per CNA è il momento di investire in una strategia di internazionalizzazione. I dati recenti sull’export marchigiano mostrano con evidente lucidità come, nonostante il perdurare del momento di difficoltà economico del sistema nazionale,  l’export del “Made in Marche” cresce di oltre il 40% negli ultimi 10 anni, con la provincia di Ancona tra le performance migliori. Ed è partendo proprio da questi dati e dalla approfondita conoscenza della situazione delle imprese che CNA Ancona e CNA Tecno Quality invitano le piccole imprese del territorio di investire, ora più che mai, su una strategia di internazionalizzazione del proprio modello di business.

 È infatti questo il focus emerso nel recente seminario dal titolo “Per un export più agile” organizzato dal sistema CNA lo scorso 17 novembre, in cui sono state presentate alle imprese le opportunità offerte dal sistema dei Temporary Export Manager e dal servizio Export Box che CNA mette a disposizione di coloro che vogliono internazionalizzarsi. Un sistema di consulenza e servizi che in questi anni ha già aiutato decine di imprese a strutturare la propria strategia di approccio ai mercati esteri per mezzo di temporary export manager (TEM), con il ruolo di accelerare la penetrazione commerciale delle piccole imprese sui mercati esteri.  «Il TEM – spiega Katia Badaloni, consulente del servizio Export Box – dà l’opportunità all’imprenditore di delegare l’operatività a professionisti esperti che, con l’approccio giusto ed un punto di vista esterno, aiutano l’imprenditore ad ampliare la propria visione. Occorre però nella scelta del TEM fare attenzione e non affidarsi a chi dice di avere la ricetta giusta per tutti, quanto piuttosto scegliere chi parte dalla tua azienda e vuole conoscere la tua realtà per studiare insieme un percorso». 

 La proposta è stata sostenuta durante l’incontro del 17 novembre anche da Roberta Datteri, vicepresidente nazionale CNA con delega all’internazionalizzazione e imprenditrice di successo del settore arredo, che si avvale della consulenza dei TEM di Export Box per crescere sui mercati.  Accanto alla proposta di affiancamento, durante il seminario “Per un export più agile” è stato proposto alle imprese di partecipare al Premio Export Italia, promosso dalla Uniexportmanager che mira a premiare le imprese con le migliori storie di approccio ai mercati e che si sono distinte nelle performance all’estero. Le imprese interessate possono rivolgersi a Katia Badaloni ai seguenti recapiti [email protected]  Tel.0731.710743.  Se invece l’impresa non è ancora esportatrice, ma è interessata ad aprirsi ai mercati esteri, può chiedere l’accesso ad una valutazione gratuita del potenziale di internazionalizzazione. 

 



fonte AnconaToday

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here